Chirurgia mininvasiva per correggere frequenti disturbi del piede

Chirurgia mininvasiva per correggere frequenti disturbi del piede

La chirurgia mininvasiva potrà aiutare i pazienti sofferenti di disturbi ai piedi come l’alluce valgo o le dita a martello con un recupero e un decorso post operatorio molto più veloce

da in Anestesia, Interventi Chirurgici, News Salute, Ossa, Piedi
Ultimo aggiornamento:

    chirurgia mininvasiva disturbi piede

    I frequenti e antipatici disturbi del piede ora possono essere corretti medianti la chirurgia mininvasiva. Molte persone soffrono di problemi alle ossa del piede come l’alluce valgo o le dita a martello, tutti soggetti ad intervento chirurgico con conseguenze non sempre risolvibili, invasività, tempi di recupero molto lunghi. Ora è possibile ovviare a questi problemi post operatori con la chirurgia mininvasiva (quando le condizioni del paziente lo permettono).

    Negli ultimi anni anche la chirurgia si è modernizzata evitando gli interventi molto lunghi, invasivi, con un decorso post operatorio difficile e prolungato, anestesie non sempre semplici. Ora è possibile risolvere o migliorare i disturbi del piede grazie alla chirurgia mininvasiva, con piccole incisioni, anestesie locali, recuperi più semplici e veloci. Tutto ciò possibile ai nuovi macchinari a disposizione nelle sale operatorie, capaci di rendere il piano operatorio più visibile (con l’amplificatore di brillanza che consiste in uno schermo televisivo che agevola il chirurgo nel suo lavoro di precisione).

    Prima di intervenire chirurgicamente si possono utilizzare altre metodiche che non sempre danno dei grandi risultati.

    Inoltre sono delle metodiche che richiedono dei sacrifici non indifferenti e dolorosi, come ad esempio plantari personalizzati che aiutano a rallentare il processo di deviazione. L’intervento chirurgico mininvasivo, in un paziente con le caratteristiche adatte, può risolvere il problema ed aiutare ad accelerare la guarigione con la giusta fisioterapia.

    283

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnestesiaInterventi ChirurgiciNews SaluteOssaPiedi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI