Cervello: le gare di Mentathlon

Cervello: le gare di Mentathlon

Il cervello puo' essere allenato e stimolato allo stesso modo, sia se si e' giovani che se si e' meno giovani, con dei risultati sorprendenti

da in Benessere, Cervello, Intelligenza, Memoria, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Mente

    Il cervello ha delle potenzialita’ immense, che in una intera vita nessuna persona riesce a consumare e a provare completamente, sulla base di questo dato di fatto si fanno le deduzioni logiche sul perche’ l’essere umano, a differenza degli altri esseri animati, si crei dei diversivi per allenae la mente.

    Questi diversivi sono i giochi per il cervello, i test, l’enigmistica, i giochi di ruolo, i giochi da pc, etc .. tutto espedienti che servono da una parte per divertirsi, ma dall’altra a cimentarsi in esperienze che allenano i poteri della mente.

    Non si tratta di capacita’ innate del cervello, si tratta di potenzialita’ ottenute con esercizi e allenamenti; se si esclude il fattore memoria, che nel tempo subisce delle profonde trasformazioni, diminuendo in elasticita’ mentale e prontezza, si puo’ tranquillamente dire che non c’e alcuna differenza tra un cervello piu’ o meno giovane.

    Si tratta allora di fitness: un esercizio che il cervello riesce a fare, esattamente come farebbe con le altre parti del corpo; un allenamento che tiene sempre pronti alla risposta e a far fronte all’emergenza.

    Con questo spirito costruttivo e’ nato Mentathlon, l’evento gara che ogni anno intrattiene con i suoi giochi e i suoi esercizi; in Mentathlon tutti si possono cimentare, i logici, gli mnemonici, gli artisti, i calcolatori, che a partire dal 20 settembre potranno sperimentare le loro capacita’ sottoponendosi a esercizi, test e gare di intelligenza e di strategia.

    La gara e’ nata sull’onda di entusiasmo dato dallo studio sulle neuroscienze, secondo cui le persone che sono attive mentalmente, non coincidono necessariamente con le persone che fanno un lavoro in cui e’ importante avere elasticita’ mentale, al contrario, ogni lavoro esercita una parte della mente, per cui, per allenare completamente il cervello, sarebbe necessario fare contemporaneamente piu’ tipi di lavoro diversi, in modo da sviluppare tutti i lobi alla stessa maniera.

    In Mentathlon i concorrenti si sfidano su prove ogni anno diverse, concepite per stimolare la cognizione, per fare pensare e ragionare, ma anche per fare agira velocemente e di sitinto le persone, che specie dopo una certa eta’, si lasciani spesso andare.
    Immagine: Gabriele Scalet

    429

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloIntelligenzaMemoriaPsicologia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI