Cervello: l’opera lirica e gli effetti sul cuore

Cervello: l’opera lirica e gli effetti sul cuore

L’ascolto di un’opera lirica ha degli effetti positivi sul nostro organismo e in particolare sul cuore che in base ai ritmi musicali riesce a recuperare il corretto battito

da in Benessere, Cervello, Cuore, News Salute, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    musica

    Il cervello umano è molto sensibile ai ritmi della musica, che induce degli effetti positivi su tutto l’organismo. Il nostro modo di percepire la musica non si limita al semplice ascolto, ma la nostra mente è in grado di codificare sensazioni che si ripercuotono sul nostro benessere generale. In particolare una ricerca italiana portata avanti dall’Università di Pavia e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista “Circulation” dimostra che l’ascolto di un’opera lirica è una vera fonte di salute per il cuore.

    Il battito cardiaco sembra infatti sintonizzarsi perfettamente con le variazioni dei tempi musicali di una composizione musicale, raggiungendo un giusto equilibrio in base ai crescendo o ai decrescendo dell’opera. A risentire degli effetti benefici di un battito regolare è tutto il sistema circolatorio, in grado di riprendersi anche dopo un infarto o un ictus. La musica insomma potrebbe avere un ruolo molto importante anche ai fini della riabilitazione.

    Lo studio condotto dai ricercatori italiani è riuscito a mettere in evidenza che in 24 volontari sani, ascoltando cinque opere musicali di Beethoven, di Puccini, di Bach e di Verdi, il ritmo cardiaco si adeguava ai ritmi musicali.

    In sostanza in corrispondenza dei crescendo musicali si aveva un’accelerazione del battito del cuore, un maggiore tasso respiratorio e un aumento della pressione del sangue.

    In corrispondenza dei decrescendo musicali si verificava invece una diminuzione del battito cardiaco e un’affermarsi di una respirazione più regolare; in generale era tutto il corpo a rilassarsi. In particolare la musica di Giuseppe Verdi si è rivelata la sinfonia maggiormente in grado di fare in modo che il cuore segua il battito più corretto.

    Immagine tratta da: www.radio.rai.it

    328

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloCuoreNews SalutePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI