Cervello: l’intelligenza dipende dallo spessore della corteccia

Cervello: l’intelligenza dipende dallo spessore della corteccia

L'intelligenza è in stratta correlazione con lo sviluppo dello spessore della corteccia cerebrale

da in Cervello, Corteccia cerebrale, Intelligenza, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    cervello intelligenza corteccia

    In tema di cervello si è scoperto che l’intelligenza dipende dallo spessore della corteccia in relazione alle diverse fasi dello sviluppo. Ma c’è di più, perché questo processo potrebbe essere in relazione anche all’insorgere di alcuni disturbi mentali come la depressione e la psicosi. Molto interessante a questo proposito una ricerca dai risultati pubblicati su “Nature”.

    Altre ricerche precedenti avevano dimostrato che l’intelligenza è connessa con l’anatomia cerebrale. Secondo lo studio pubblicato su “Nature” il livello di intelligenza dipende dalle modalità di crescita della corteccia nel corso dei primi vent’anni di vita. I ricercatori sono arrivati a questa conclusione analizzando le immagini del sistema nervoso di bambini e adolescenti. Gli esperti spiegano che lo sviluppo della corteccia cerebrale risulta molto più veloce nei soggetti che hanno un livello più alto di intelligenza.

    Gli studiosi sono riusciti a scoprire anche il periodo della vita in cui lo spessore della corteccia arriva alla fase di massimo sviluppo. Il processo varia a seconda dell’età ed è in rapporto al livello intellettivo dei bambini e dei ragazzi.

    In particolare i bambini di due e di tre anni mostrano notevoli capacità di apprendimento per il fatto che sono soggetti ad un ispessimento progressivo della corteccia cerebrale.

    In sostanza l’intelligenza si vede fin da piccoli. Da ricordare però che lo spessore della corteccia fino ai 12-13 anni rimane piuttosto instabile e da ciò possono dipendere i frequenti sbalzi d’umore caratteristici degli adolescenti. Tra l’altro nei soggetti che incorrono più facilmente nella schizofrenia e nella psicosi è probabile che nel corso della loro adolescenza si sia verificata una riduzione delle capacità della corteccia.

    343

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CervelloCorteccia cerebraleIntelligenzaPrimo PianoPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI