Certificati medici: la semplificazione del Governo

Certificati medici: la semplificazione del Governo

Con il nuovo Governo sono molte le certificazioni che non serviranno piu': nella scuola, nel mondo del lavoro, nei concorsi e nelle attivita' sportive

da in News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Igiene

    Risparmiare tempo e danaro per cercare di aiutare il sistema a migliorare in efficienza e qualita’, in questa direzione e’ andato il Governo con la decisione di abolire certificazioni e attestazioni di buona salute per circostanze come scuola, lavoro e sport.

    Vediamo insieme quali sono queste vecchie certificazioni che non serviranno piu’.


    Addio dal 2009 al Libretto Sanitario:
    puo’ essere interessante conservarlo per ricordo, ma non servira’ piu’ per il personale che si occupa di trattamento e distribuzione dei cibi, preparazione di alimenti. Al contrario sara’ necessario un corso per la preparazione del cibo con aggiornamento periodico.

    Saranno inoltre non richieste le visite mediche e le tessere sanitarie per le persone che si occupano di lavoro domestico e per gli apprendisti.

    Non serviranno piu’ le certificazioni di vaccino alle scuole, che saranno curate dai dirigenti scolastici direttamente con le ASL di competenza.

    Nel servizio civile nazionale e nel pubblico impiego non sono piu’ richiesti i certificati di idoneita’ fisica, mentre nel mondo del lavoro sono davvero molte le certificazioni cancellate:

      1. il certificato di sana e robusta costituzione fisica per le iscrizioni ai corsi di maestro e infermiere;
      2. per i concorsi della Corte dei conti
      3. per la professione di riscossione tributaria
      4. eliminata la sana costituzione per i farmacisti
      5. l’idoneita’ psico-fisica per i maestri di sci
      6. l’idoneita’ fisica per il fochino
      7. la buona salute per lo sport non agonistico
      8. idoneita’ fisica e psichica per giudici onorari e giudici onorari aggregati
      9. idoneita’ fisica per responsabile meccanico

    Fonte: Ministero della Salute

    Foto da AUSL Bologna

    339

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI