Cenone natalizio: gestire l’abbuffata

Cenone natalizio: gestire l’abbuffata

Abbiamo già parlato di come gestire il periodo delle feste natalizie

da in Alimentazione, Dieta, Natale in salute
Ultimo aggiornamento:

    donna

    Abbiamo già parlato di come gestire il periodo delle feste natalizie. Un controllo equilibrato sulla dieta e libertà con intelligenza nei giorni di festa. Ora vediamo i consigli di Riza sul cenone di Natale, momento di festa importante che coinvolge molte famiglie italiane. Oramai ci siamo, quindi sarebbe bene correre ai ripari per tempo con qualche consiglio utile per gestire il giorno della vigilia e ovviamente il giorno dopo. Bastano piccolo accorgimenti per non rinunciare al piacere della tavola.

    Prima di andare a cena, ovunque sarete per festeggiare la vigilia di Natale, fate uno spuntino che consenta di tamponare la fame. Optate per uno yougurt o della verdura cruda. Un’idea potrebbe essere quella di assumere integratori anti fame. Ottimo il glucomannano, fibra solubile che in acqua aumenta il proprio volume a secco fino a circa 90 volte. Tale rigonfiamento è utile per la sua azione saziante. Se ne prendono 500-1000 mg un’ora prima dei pasti principali.Aggiungete anche la rodiola che grazie alla sua azione antistress confermata da numerose ricerche, calma la fame di origine nervosa e, abbinata al glucomannano, permette di ottenere i migliori risultati, evitando di eccedere oltre misura con il cibo.

    Se ne prendono 30 gocce di tintura a metà mattina e 30 gocce a metà pomeriggio.

    E il giorno dopo ecco quale dieta seguire:

    Colazione: 1 frullato e 1 yogurt.
    Spuntino: 30 gocce di tintura madre di rodiola e, dopo 15 minuti, un frullato.
    Pranzo: un’ora prima, il glucomannano; una minestra di verdure con patate ma senza legumi..
    Merenda: 30 gocce di tintuta madre di rodiola e, dopo 15 minuti, 1 frutto di stagione con un cucchiaio di cereali da colazione da sgranocchiare lentamente.
    Cena: un’ora prima, il glucomannano; 50 g di riso lessato con passato di verdura e 50 g di bresaola.

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDietaNatale in salute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI