Cellule staminali: la UE vieta i brevetti da embrioni umani

Cellule staminali: la UE vieta i brevetti da embrioni umani

In tema di cellule staminali l’Unione Europea ha stabilito il divieto di procedere a dei brevetti di farmaci a partire da embrioni umani, se si rischia di distruggere gli embrioni stessi

da in Cellule, Cellule Staminali, News Salute, Primo Piano, Ricerca Medica, embrioni
Ultimo aggiornamento:

    cellule staminali ue brevetti embrioni umani

    In tema di cellule staminali una novità arriva dall’Unione Europea, che ha stabilito il divieto di procedere a dei brevetti di farmaci a partire da embrioni umani, se i relativi procedimenti seguiti possono distruggere gli embrioni stessi. È stata la Corta di Giustizie dell’Unione Europea a stabilire tutto ciò, facendo riferimento ad un caso specifico che riguarda un trattamento farmacologico contro il morbo di Parkinson. Con questa sentenza viene ampiamente esteso il concetto di embrione umano, inteso sia come ovulo fecondato che come ovulo non fecondato con impianto del nucleo di una cellula.

    Ecco che cosa è stato affermato esattamente:

    “Deve essere riconosciuta questa qualificazione di embrione umano anche all’ovulo umano non fecondato in cui sia stato impiantato il nucleo di una cellula umana matura e all’ovulo umano non fecondato indotto a dividersi e a svilupparsi attraverso partenogenesi.”

    Molto ha fatto nel tempo la ricerca scientifica per la cura di alcune malattie proprio ricorrendo alle cellule staminali. Basti pensare in questo senso all’insulina per il diabete dalle cellule staminali o, sempre a questo proposito, alla cura delle ustioni e delle ferite proprio con le cellule staminali.


    Dalle cellule staminali embrionali deriva la speranza di guarigione nel caso di diverse patologie. Ma con la sentenza europea sembra che il processo abbia subito una battuta d’arresto.

    Ma è veramente così o si tratta solo di prendere in considerazione le implicazioni riscontrabili per la coscienza? In sostanza un altro caso in cui scienza ed etica devono confrontarsi per trovare un possibile punto di incontro.

    346

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CelluleCellule StaminaliNews SalutePrimo PianoRicerca Medicaembrioni
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI