Cellule staminali: curare le malattie del fegato riprogrammandole

Cellule staminali: curare le malattie del fegato riprogrammandole

Uno studio statunitense, ha evidenziato, dopo avere eseguito degli studi su gruppi di animali, malati e non, come il fegato potrebbe essere riparato con cellule staminali riprogrammate

da in Cellule Staminali, Fegato, Malattie, News Salute, Primo Piano, Terapie
Ultimo aggiornamento:

    cellule staminali malattie

    Un recente studio statunitense ha evidenziato come cellule staminali “riprogrammate” aiutino a trattare le malattie del fegato. Queste ultime essendo molto diffuse, e in alcuni casi anche particolarmente gravi, devono essere diagnosticate tempestivamente per poter intervenire subito. Purtroppo, però alcune terapie farmacologiche possono causare una serie di effetti collaterali.

    Ora, grazie allo studio condotto da un gruppo di ricercatori del Johns Hopkins Kimmel Cancer Center nel Maryland, il fegato danneggiato potrebbe essere riparato impiantando delle cellule staminali prelevate dallo stesso paziente, evitando, quindi, il rigetto.

    Gli studiosi hanno condotto la ricerca sugli animali: in un gruppo, affetto da patologie epatiche, sono state impiantate le cellule staminali derivanti dalla pelle, dal midollo osseo e dal sangue di un essere umano; mentre al secondo gruppo sono state impiantate normali cellule epatiche umane.

    Il risultato, per quanto riguarda l’attecchimento, è stato simile, infatti, nel primo esperimento la percentuale è stata di 8-15%, mentre nel secondo dell’11%. Dato che i risultati sono simili perché utilizzare le staminali riprogrammate? Perché è possibile ottenerne in grandi quantità, senza nessun rischio di rigetto, e cosa molto importante (che si è notato anche con l’impianto delle cellule epatiche umane) non si è verificato l’insorgenza di tumore. Gli studi dovranno andare avanti, sperando in un futuro prossimo di poterli iniziare sull’uomo.

    279

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cellule StaminaliFegatoMalattieNews SalutePrimo PianoTerapie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI