Cellule nervose ottenute per trasformazione di quelle della pelle

Cellule nervose ottenute per trasformazione di quelle della pelle

Uno studio svedese, ha scoperto come sia possibile trasformare le cellule del tessuto connettivo (fibroblasti) in cellule nervose, senza passare per lo stadio delle staminali

da in Dopamina, News Salute, Pelle, Primo Piano, Ricerca Medica, sistema-nervoso-centrale
Ultimo aggiornamento:

    cellule nervose pelle

    Un importante studio svedese scopre come si possano ottenere le cellule nervose dalla trasformazione di quelle della pelle. L’importanza di tale studio è facile capirla se si pensa al numero di patologie che colpiscono il sistema nervoso centrale, e la percentuale dei casi che ogni anno si registrano, anche nel nostro Paese. La maggior parte delle malattie del sistema nervoso, sono caratterizzate dalla degenerazione delle proprie cellule, in una o più zone del cervello.

    La ricerca svedese, condotta dagli studiosi dell’Università di Lund in Svezia, e guidati dalla dottoressa Malin Parmar, rappresenta una grande novità. Infatti, alcuni anni fa si era eseguita uno studio simile: ossia dalle cellule della pelle si erano ottenute delle cellule staminali (IPS, Induced Pluripotent Stem Cells, cellule staminali pluripotenti indotte). Quest’ultimo studio, quindi, era caratterizzato da un passaggio in più: pelle-staminali- cellule desiderate. Mentre la ricerca svedese, pubblicata su Pnas, ha scoperto come sia possibile trasformare cellule del tessuto connettivo (fibroblasti) direttamente in cellule nervose, senza il passaggio in staminali.

    Questa trasformazione diretta è avvenuta grazie all’attivazione di tre specifici geni, già conosciuti nella formazione delle cellule cerebrali durante lo stadio fetale. Come secondo risultato importante, i ricercatori svedesi sono riusciti ad attivare altri due geni, la cui funzione interessante è quella di indurre le cellule nervose, appena create, a produrre dopamina. Una scoperta così grande potrebbe, in un futuro, speriamo prossimo, aiutare i pazienti colpiti da malattie neurodegenerative, come il Morbo di Parkinson.

    312

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DopaminaNews SalutePellePrimo PianoRicerca Medicasistema-nervoso-centrale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI