Cavolfiore: valori nutrizionali, calorie, e proprietà

Il cavolfiore è un ortaggio ricco di benefici per la salute e povero di calorie, un alimento perfetto da consumare in una dieta ipocalorica. Ma quali proprietà benefiche vanta? Quante calorie ha e quali sono i suoi valori nutrizionali? Conosciamo meglio il cavolfiore nell'articolo che segue.

da , il

    cavolfiore proprietà

    Cavolfiore: quali sono i suoi valori nutrizionali, quante calorie ha, e quali proprietà benefiche vanta? Il cavolfiore è un ortaggio ricco di sali minerali e diverse vitamine importanti; conta pochissime calorie e per questo è un alimento particolarmente consigliato nei soggetti che seguono una dieta ipocalorica. Ma quali sono i benefici per la salute? Quante calorie e quali proprietà ha il cavolfiore? Scopriamolo insieme nel seguente articolo.

    Cavolfiore: valori nutrizionali

    Il cavolfiore è una verdura tipica della stagione fredda, anche se in commercio si trova tranquillamente tutto l’anno. Grazie alle sue importanti sostanze nutritive, il basso apporto calorico e il suo forte potere saziante, il cavolfiore è un alimento perfetto da consumare durante una dieta dimagrante.

    Valori nutrizionali:

    Calorie 100grCarboidratiGrassiProteineZuccheri
    40 kcal4,40 g0,30 g5,30 g3,90 g

    Il cavolfiore è composto per il 95% di acqua, per il 2,5% di fibre e per la parte rimanente di proteine, zuccheri e grassi; contiene diversi tipi di sali minerali come calcio, fosforo, ferro, magnesio, fluoro, sodio, zinco e potassio, e vitamine essenziali come la vitamina A, le vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6), la vitamina C, la vitamina E, K e J. Il cavolfiore, inoltre, è una buona fonte di beta-carotene.

    Nel cavolfiore troviamo anche aminoacidi importanti come acido aspartico e acido glutammico, triptofano, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, treonina e valina.

    Proprietà benefiche del cavolfiore

    Grazie alle sue preziose sostanze nutritive, il cavolfiore vanta diversi benefici per tutto l’organismo.

    Protegge la salute della pelle:

    Il sulforafano (sostanza chimica antiossidante) presente nel cavolfiore, è in grado di proteggere la pelle, dalle radiazioni dei raggi UV e i loro effetti dannosi, lavorando dall’interno. Questa sostanza protegge la pelle anche dalle infiammazioni e i tumori.

    Proprietà antitumorale:

    Il sulforafano è una sostanza in grado di sopprimere le cellule tumorali e rallentare il progredire della malattia. Da recenti studi è emerso che la combinazione di cavolfiore e curcuma costituisce un valido aiuto nella prevenzione e la cura del tumore alla prostata.

    Proprietà digestive:

    La buona quantità di fibre contenute nel cavolfiore favorisce il processo digestivo; mentre la presenza di glucorafanina e di sulforafano, protegge lo stomaco dall’attacco dei batteri.

    Rafforza il sistema immunitario:

    L’alto contenuto di vitamina C ed altri importanti antiossidanti, rendono il cavolfiore un buon alleato contro le infezioni causate da batteri o virus; inoltre rende il sistema immunitario più forte contro gli attacchi esterni degli agenti patogeni.

    Contro la colite:

    Le proprietà antinfiammatorie del cavolfiore si rivelano utili nel contrastare i primi sintomi della colite, alleviandone i dolori.

    Alto contenuto di antiossidanti:

    La forte presenza di antiossidanti nel cavolfiore, contrasta la proliferazione dei radicali liberi rallentando il processo di invecchiamento cellulare; inoltre, gli antiossidanti stimolano gli enzimi che hanno il compito di neutralizzare le cellule tumorali.

    Alleato della vista:

    Il beta-carotene e gli altri antiossidanti presenti nel cavolfiore proteggono la salute della vista, soprattutto dalla degenerazione maculare, una patologia causata dal naturale processo di invecchiamento; non solo, gli antiossidanti proteggono la retina dallo stress ossidativo e prevengono la cataratta.

    Benefici per il cuore:

    Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie del cavolfiore, apportano benefici al cuore e a tutto il sistema cardiovascolare. Grazie a queste proprietà, il cavolfiore è in grado di prevenire le patologie cardiache e vascolari, come l’infarto e l’arteriosclerosi.

    Utile in gravidanza:

    Il cavolfiore è ricco di acido folico, una sostanza che favorisce il corretto sviluppo del feto mantenendolo in salute per tutta la gravidanza.

    Succo di cavolfiore:

    Il succo di cavolfiore si utilizza per trattare diverse patologie come l’anemia, il diabete, la spossatezza, la depressione, varie forme di gastrite, lo stress e il nervosismo.

    Curiosità sul cavolfiore

    • Il cavolfiore fresco può essere consumato anche crudo, tagliato sottilmente e aggiunto all’insalata. In questo modo si trarrà più beneficio dalle sue proprietà, in quanto le verdure consumate a crudo mantengono intatte le caratteristiche organolettiche.
    • Il miglior modo per consumare il cavolfiore è cotto a vapore, oltre che crudo: in questo modo manterrà tutte le sostanze nutritive, senza perderle durante la cottura.
    • Per assicurarsi della freschezza del cavolfiore, bisogna accertarsi che la sua infiorescenza sia completamente bianca. Se la testa si presenta leggermente più scura, il cavolfiore non è fresco o è conservato male.
    • Nell’antica Roma, il cavolfiore veniva utilizzato per alleviare la tristezza e il malumore.
    • Quando cuocete il cavolfiore bollito, non buttate via l’acqua: è ricca di zolfo ed è utile contro alcune patologie della pelle.
    • Il cavolfiore si conserva in frigorifero per 5 giorni, oppure si può congelare dopo averlo accuratamente lavato.
    • Il cavolfiore fa parte della famiglia delle “crucifere”, alla quale fanno parte anche cavolini di Bruxelles, cavolo nero, verza, broccoli, ravanelli e rucola.