Cavitazione medica: cos’è, come funziona, costi e controindicazioni

Cavitazione medica: cos’è, come funziona, costi e controindicazioni

La cavitazione medica è una tecnica non chirurgica per eliminare il grasso corporeo

da in Trattamenti estetici
Ultimo aggiornamento:

    cavitazione medica cos e come funziona costi controindicazioni

    La cavitazione medica è un trattamento non chirurgico, che ha come obiettivo quello di ridurre lo spessore del grasso accumulato, soprattutto nel girovita e nelle zone in cui è localizzata la cellulite. Il trattamento non è invasivo e rappresenta un’alternativa alla liposuzione. La cavitazione viene utilizzata soprattutto nella sua applicazione estetica. I risultati sono incoraggianti, anche se bisognerebbe stare attenti agli eventuali effetti collaterali e alle controindicazioni. La tecnica si basa sugli ultrasuoni a bassa frequenza, che vengono utilizzati per il rimodellamento corporeo. Gli ultrasuoni servono ad eliminare le cellule adipose. I risultati possono essere anche definitivi, se si rispettano le indicazioni mediche, se si seguono una corretta alimentazione e uno stile di vita attivo.

    Cos’è e come funziona

    La cavitazione medica è una tecnica che non si basa sulla chirurgia e che serve a ridurre il grasso corporeo, agendo soprattutto contro la pelle a buccia d’arancia. Per intervenire, sul corpo vengono utilizzati dei macchinari appositi. Si tratta di apparecchiature innovative, che permettono la produzione di ultrasuoni a bassa frequenza. Questi ultimi riescono a disgregare a poco a poco le cellule che formano le adiposità localizzate.

    Sulla superficie di una lamina vengono applicate delle cariche elettriche, in modo da creare un campo elettrico alternato che provoca delle vibrazioni. Avviene, sostanzialmente, una trasformazione dell’energia elettrica in energia meccanica, vibrazioni che vengono trasmesse ai tessuti della pelle.

    Possiamo fare una distinzione fra cavitazione medica e cavitazione estetica. Il principio del funzionamento è sempre lo stesso, cioè sempre quello degli ultrasuoni. L’unica differenza è che in quella di tipo medico vengono somministrati al paziente dei farmaci in modo che sia favorito lo scioglimento delle cellule adipose.

    I costi e le controindicazioni

    Mediamente i costi della cavitazione medica si aggirano intorno a 100 euro per seduta. In certi casi vengono praticati degli sconti, se si acquistano dei pacchetti completi: ad esempio, un pacchetto di 10 sedute può aggirarsi sui 700 euro. Ogni trattamento dura dai 30 ai 90 minuti e, per vedere se la tecnica funziona, bisogna sottoporsi almeno a circa 6 sedute.

    Tuttavia esistono delle controindicazioni della cavitazione medica di cui bisogna tener conto. Fra queste attenzioni bisogna includere la gravidanza, l’uso della spirale, le cure chemioterapiche, le malattie che interessano i vasi sanguigni ed eventuali patologie a carico del cuore, del fegato e dei reni.

    E’ da considerare anche che possono manifestarsi alcuni effetti collaterali, come arrossamenti della pelle e debolezza. Tuttavia in genere si tratta di conseguenze temporanee, che scompaiono in poco tempo. Se il tessuto adiposo è più sensibile, si può avvertire un certo fastidio, quando ci si sottopone alle sedute.

    523

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Trattamenti estetici
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI