Carie dentaria. Che fare?

Carie dentaria. Che fare?

Per curare una carie, grande o piccola che sia, va coinvolto un dentista, il quale provvede a rimuovere con il trapano tutte le parti del dente che sono malate; pulendo bene la sede della carie per evitare che si rigeneri, otturandola infine con ceramiche o resine

da in Carie, Cura dei Denti, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    Dentista


    Quando i denti
    fanno stare male, e’ segno che qualcosa sta succedendo all’interno della nostra bocca; quando il dolore e’ costante e si manifesta sempre a livello dello stesso dente, vuol dire che con buona probabilita’ quel dente ha una carie.

    La carie altro non e’ che una alterazione progressiva della struttura del dente, a causa di una mineralizzazione imperfetta, sulla superficie esterna del dente, o a causa dell’azione di microrganismi cariogeni. La bocca offre a questi microrganismi un habitat perfetto, per svilupparsi e per crescere, e complici di questa situazione sono piu’ spesso gli spuntini fatti senza lavarsi i denti, la poca igiene orale o la progressiva demineralizzazione dello smalto e della dentina.

    La malattia comincia con una leggera perdita di luminosita’ del dente, che procede con una aumentata sensibilita’ al caldo e al freddo e al dolce; a questo punto e’ obbligatorio intervenire, per evitare che la malattia arrivi alla polpa del dente, e a quel punto lo danneggi in maniera irreparabile.


    Se la carie
    invece riesce a intaccare fino alla polpa ormai l’irreparabile accade, e le crisi di mal di denti possono farsi sentire senza alcun motivo valido, manifestandosi anche senza uno stimolo e peggiorando via via nel tempo.

    Per curare una carie, grande o piccola che sia, va coinvolto un dentista, il quale provvede a rimuovere con il trapano tutte le parti del dente che sono malate; pulendo bene la sede della carie per evitare che si rigeneri, otturandola infine con ceramiche o resine.

    Se si ha una carie e non si puo’ andare immediatamente dal dentista per la cura, sara’ bene cercare di evitare tutti i fattori che la possono stimolare, come gli zuccheri, i cibi duri o croccanti, cibi e bevande troppo calde o troppo fredde.

    Se la carie fa male e’ bene assumere dei farmaci anti-dolorifici dedicati, o generali, ad esempio possono essere utili medicinali che con tutta probabilita’ tutti possiedono come la Cibalgina, l’Aspirina, l’Aspro, l’Optalidon, o l’Uniplus, etc..

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CarieCura dei DentiNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI