NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Carie: curiamola lisciando i denti

Carie: curiamola lisciando i denti

Contro la carie adesso pare esserci un barlume di speranza seguito da una ricerca dell’Università di New York che basa l’azione terapeutica e preventiva su particolari microchip da applicare in sito

da in Benessere, Carie, Cura dei denti, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Denti

    Tutti siamo consapevoli dell’importanza assunta da una buona dentizione, non soltanto per un fatto estetico, importante anch’esso, ma per la salute stessa dei denti e dell’intero organismo, essendo il cavo orale un’”ottima “ porta d’ingresso per agenti patogeni che alla lunga riescono a danneggiare seriamente organi quali cuore e reni.

    Così come tutti sappiamo il ruolo deleterio che le carie determina a livello dei denti, intaccandone lo smalto e infiammando il tessuto dove poggiano i denti fino a distruggere l’intera struttura. Fino adesso intervenire sulle carie era possibile solo in parte ma la prevenzione che è fattibile è davvero poco efficace per evitare che i denti si ammalino, neanche gli antibiotici sono efficaci contro la carie se non per il fatto di agire sulla flogosi e arrestare il processo infiammatorio che, tuttavia, prima o poi si ripresenterà.

    Ma adesso pare esserci un barlume di speranza seguito da una ricerca dell’Università di New York che basa l’azione terapeutica e preventiva su particolari microchip da applicare in sito.

    Infatti, secondo i ricercatori americani, sarebbe possibile in sede di pulizia dei denti lisciarli al punto che i batteri vi scivolino senza intaccare la struttura e ciò senza neanche danneggiare lo smalto anche in sede di applicazione dell’ingegnoso metodo che consiste in particolari particelle nanometriche di silice che levigano il dente in modo da non permettere la colonizzazione batterica.


    Davvero un ottimo sistema che una volta tanto non prevede né l’uso di sostanze chimiche come i farmaci né l’utilizzo di un vaccino di cui ultimamente si era parlato e dunque, senza alcun rischio di effetti collaterali eventuali.

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCarieCura dei dentiPrimo Piano
    PIÙ POPOLARI