Carenza di vitamina B12: sintomi, cause e conseguenze

Carenza di vitamina B12: sintomi, cause e conseguenze
da in Vitamina B12, Vitamine
Ultimo aggiornamento: Domenica 17/04/2016 08:19

    carenza di vitamina b12 sintomi cause conseguenze

    La carenza di vitamina B12 si manifesta con sintomi differenti e può avere varie conseguenze, che sono riscontrabili soprattutto attraverso la manifestazione di sintomi neurologici. Le cause del problema possono essere legate a dei disturbi di assorbimento o ad un’alimentazione non adeguata. Ricordiamoci che i cibi che possono essere considerati le fonti alimentari migliori di questa vitamina sono la carne rossa, il pollame, i prodotti caseari, le uova e i frutti di mare. Ecco perché anche i vegani spesso soffrono di questa carenza. La quantità raccomandata negli adulti è di almeno 2,4 microgrammi al giorno. D’altronde la vitamina B12 svolge un ruolo molto importante, perché contribuisce a formare i globuli rossi, determina l’assorbimento dell’acido folico e mantiene sano il sistema nervoso.

    I sintomi

    I sintomi da carenza di vitamina B12 sono costituiti da un senso di stanchezza, dalla mancanza di respiro e dal battito cardiaco accelerato. Questi sono sintomi da vera e propria anemia, con dosi basse di ferro, che è causata dal fatto che i globuli rossi, se la vitamina non viene assunta, non sono prodotti nella quantità giusta. I bassi livelli di vitamina B12 possono causare anche l’anemia perniciosa, che è caratterizzata dall’assenza del cosiddetto fattore intrinseco intestinale e si manifesta con sintomi neurologici e gastrointestinali. Altri sintomi specifici determinati dalla carenza di vitamina B12 sono il pallore, la perdita di peso, degli scompensi mestruali, l’indolenzimento della lingua, la diarrea e le scarse difese immunitarie.

    Le cause

    Le cause della carenza di vitamina B12 vanno rintracciate innanzi tutto nel fatto che la parete dello stomaco può non essere in grado di produrre una quantità sufficiente di fattore intrinseco, in modo che il nostro organismo possa assorbirne nella quantità giusta. A volte è anche l’intestino a manifestare delle difficoltà di assorbimento. Altre volte tutto dipende dal regime alimentare portato avanti. Se non si mangiano gli alimenti giusti, soprattutto i prodotti di origine animale, si può incorrere facilmente nel problema. Ecco perché spesso questa carenza si manifesta nei vegetariani e nei vegani.

    Le conseguenze

    Le conseguenze da carenza di vitamina B12 si manifestano se la mancata assunzione di questa vitamina o la sua scarsa produzione si protraggono nel tempo. In questo caso ad essere colpito è soprattutto il sistema nervoso, con un quadro sintomatologico tipico: formicolio che interessa le estremità degli arti inferiori e superiori, stato confusionale, difficoltà a tenere l’equilibrio, accentuata emotività. Le conseguenze sono spesso gravi da affrontare, perché è possibile sviluppare dei problemi mentali, perdita di memoria e demenza, oltre che un indebolimento delle ossa.

    565

    LEGGI ANCHE