Carenza di calcio: cause e sintomi

Carenza di calcio: cause e sintomi
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

carenza di calcio

La carenza di calcio può essere rapportata a determinate cause, le quali vanno prese in seria considerazione, se si vuole procedere all’adozione degli adeguati rimedi per risolvere questo problema caratterizzato anche da sintomi specifici. Se la carenza di calcio non viene risolta, sono diverse le conseguenze in cui si può incorrere.

Carenza di calcio: le cause principali da tenere in considerazione

carenza di calcio cause

Le cause della carenza di calcio possono essere rapportate a differenti situazioni. In generale possiamo dire che è soprattutto una’alimentazione scorretta il principale motivo per cui l’organismo non ha a disposizione le giuste risorse di calcio su cui poter contare per il nostro benessere. Nel caso dell’assunzione troppo bassa di calcio, è necessario provvedere ad immettere nella propria dieta gli alimenti che ne contengono in grande quantità, come soprattutto latte, yogurt e formaggi. Ma ci sono anche altre cause che influiscono sulla mancanza di calcio. Il periodo dopo la menopausa è caratterizzato dal calo degli estrogeni. Tutto ciò impoverisce le riserve minerali nelle ossa e determina una minore capacità di assorbimento del calcio. Carenze di calcio per gli stessi motivi possono essere riscontrate in donne che presentano amenorrea e la triade dell’atleta donna, rappresentata da disturbi alimentari, osteoporosi ed amenorrea. Altra causa della carenza di calcio è da ricondurre all’intolleranza al lattosio, in questo caso può essere necessario ricorrere a degli integratori di supplementi di calcio, anche se bisogna prestare attenzione ai possibili rischi per la salute provocati dagli integratori alimentari per il calcio. Un’attenzione particolare va rivolta alla dieta vegetariana e soprattutto a quella vegana, altri motivi che potrebbero far incorrere in una carenza di calcio.

Carenza di calcio: i sintomi riscontrabili

carenza di calcio sintomi

I sintomi da carenza di calcio costituiscono veramente una serie molto ampia: dall’insonnia al nervosismo, dei crampi muscolari all’osteoporosi, dalla carie dei denti all’extrasistole. Ci sono poi una serie di conseguenze che si possono riscontrare a livello delle ossa: debolezza della struttura ossea, l’incorrere facilmente nelle fratture, la deformazione della colonna vertebrale, i dolori lombari, le malformazioni a carico delle ossa e il rachitismo. Inoltre è da tenere in considerazione che le persone che presentano dei bassi livelli di calcio possono soffrire anche di ipertensione. Spesso in chi presenta carenze gravi di calcio si possono manifestare demenza, convulsioni e aritmie. Ultimamente in tema di alimentazione si è pensato anche ad un pane alla vitamina D per chi ha poco calcio. Nonostante siano le persone anziane quelle che maggiormente soffrono di questo disturbo, anche fra i giovani c’è un allarme carenza di calcio a causa della loro alimentazione non attenta. La portata dei sintomi comunque dipende dalla gravità della carenza di calcio e dalla sua durata.

Se volete saperne di più sulla carenza di calcio e il calcio in generale nel nostro organismo, potete legge i seguenti articoli:

Alimentazione: una tazza di latte per il calcio negli adulti
Integratori: quelli di calcio mettono a rischio il cuore
Alimentazione: la mancanza di calcio nel bambino causa obesità
Fratture: occorre più calcio e vitamina D
Alimentazione: dimagrire con il calcio

757

Leggi anche:Carenza di vitamina B12: sintomi, cause e conseguenzeCarenza di vitamina D: sintomi, cause, dieta e rischiCarenza di potassio: sintomi e cosa mangiareCarenza di ferro: cosa mangiare per combattere l’anemia

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 07/04/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici