Cardio-fitness: le scale a piedi per stare bene

Cardio-fitness: le scale a piedi per stare bene

Per migliorare le vostre condizioni di salute cercate di usare le scale: sei rampe all'uscita e sei all'entrata per migliorare il funzionamento dell'apparato cardiocircolatorio

da in Arterie, Benessere, Cardiologia, Cuore, Estetica e Trattamenti, Infarto, Pressione
Ultimo aggiornamento:

    Scale

    Quando si rientra dal lavoro, quando viene la voglia di fare un giretto per negozi, quando semplicemente si torna a casa dopo essere usciti a cena: non evitate, se possibile, di fare le scale. Il consiglio non e’ uno dei soliti ravvedimenti fatti per dire che camminar fa bene, si consumano calorie, etc.. ma ha dei fondamenti scientifici importantissimi: vediamo insieme che cosa si guadagna contando i gradini che dalla porta del condominio ci dividono dal portoncino di casa.

    La capacita’ aerobica dell’apparato cardiocircolatorio migliora dopo soli tre mesi che si fanno le scale a piedi: pensate che potenza se per tutta la vita eviterete di prendere l’ascensore. I ricercatori che hanno curato la sperimentazione ritengono che nel 15% dei casi si riduce la possibilita’ di morte prematura per sedentarieta’.

    Infine non solo cuore: anche la ciccia scompare, specie sui glutei e sulla pancia, meno grasso, pressione arteriosa piu’ regolare, meno colesterolo, solo facendo quella sessantina di gradini. Il movimento che si fa per fare lo scalino e’ identico a quello dello “step” da palestra: serve a generare energia, per questo da’ dei risultati ben piu’ ampi che una semplice camminata.

    Lo scalino “pompa” aria, ossigeno, pressione, da’ la carica, aiuta a sciogliere i grassi, genera potenza.

    I benefici sono tantissimi. se vivete in un condominio davvero troppo alto per potervi permettere di usare 10 minuti per le scale, potete scegliere di fermare l’ascensore tre piani sotto il vostro, sempre, sia al mattino che la sera: sara’ sufficiente, il vostro corpo non finira’ mai di dare segni di approvazione al vostro operato.

    Foto da http://www.oppizzi.it

    363

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArterieBenessereCardiologiaCuoreEstetica e TrattamentiInfartoPressione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI