Capodanno: Aidaa, botti e fuochi d’artificio mettono a rischio 5 mila animali

Capodanno: Aidaa, botti e fuochi d’artificio mettono a rischio 5 mila animali

I festeggiamenti di Capodanno, a suon di botti e fuochi d’artificio rischiano di mettere in serio pericolo la salute degli amici a quattro zampe, cani, gatti, ma non solo

da in Benessere animali, News Salute, Prevenzione, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Botti di capodanno mettono a rischio gli animali

    Anche quest’anno le feste natalizie, puntuali come sempre sono arrivate, e nei prossimi giorni lasceranno la scena ai festeggiamenti per salutare l’anno che finisce e il 2012 che inizia. Anche quest’anno, la colonna sonora della notte di San Silvestro e di Capodanno, per molti, saranno i botti e i fuochi d’artificio. Ma, forse molti non sanno che per qualche minuto di luci colorate e botti assordanti, migliaia di animali indifesi rischiano la vita, come denuncia l’Aidaa.

    Se non bastasse la crisi economica a invitare gli italiani a tagliare la spesa per botti, petardi & co., Aidaa Associazione italiana difesa animali e ambiente, snocciola una serie di dati che dovrebbero far riflettere e che sono stati recepiti di molte realtà locali. Attualmente, 830 comuni italiani hanno emesso ordinanze che vietano totalmente o parzialmente l’utilizzo dei botti di capodanno nella notte di San Silvestro.

    Le esplosioni per salutare il nuovo anno provocano, mediamente, la morte di 5.000 animali tra i quali più di 500 cani e altrettanti gatti, oltre a uccellini e animali del bosco che muoiono di crepacuore.

    Gli animali, amici a quattro zampe e abitanti di boschi e foreste sono in pericolo, ma non solo loro. “Anche tra gli umani la situazione non è migliore: lo scorso anno infatti i botti (e i proiettili vaganti) hanno provocato un morto e oltre un centinaio di feriti.

    Entro la fine dell’anno dovrebbero essere oltre 1.200 i Comuni che si doteranno di ordinanze totali o parziali per proibire i botti nella notte di San Silvestro” hanno osservato gli esperti dell’associazione.

    Per sensibilizzare e informare “da oggi fino all’Epifania rimane attivo tutti i giorni dalle 10 alle 20 il telefono anti botti di capodanno dell’associazione. Chiunque può rivolgersi all’associazione per avere informazioni e suggerimenti” hanno aggiunto i rappresentanti di Aidaa.

    366

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Benessere animaliNews SalutePrevenzioneSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI