Cancro: per batterlo il batterio della salmonella

Cancro: per batterlo il batterio della salmonella

Il cancro puo' essere battuto con una strategia biovivente: con l'inietto del batterio della salmonella le cellule tumorali sarebbero destabilizzate e rese inermi e predisposte alla morte da chemio; la sperimentazione per ora e' fatta solo su roditori

da in Cancro, Malattie, News Salute, Tumori, salmonella
Ultimo aggiornamento:

    Apoptosi

    Contro il cancro la salmonella: a progettare uno studio pilota capace di mettere in crisi le attuali concezioni basate sull’antiblastico, si tratta di uno studio americano condotto sui topi, che prevede l’uso di batteri geneticamente modificati, da impiegare insieme alle cure tradizionali al tumore.

    Il batterio della salmonella era gia’ stato usato precedentemente per cercare una risposta alla cura del melanoma, a Milano, presso il Centro di Studio Oncologici, e con una fortuna discreta. I risultati parlano di una infezione capace di distruggere le cellule malate di tumore, e di salvare le cellule sane.

    Il batterio della salmonella, geneticamente modificato, se iniettato direttamente dove si sviluppa il tumore, riesce a muovere contro le cellule tumorali il meccanismo di difesa del sistema immunitario.

    Il melanoma dei topi, con questa inizezione batterica, regredisce dal 50% al 100%, fatto che fa ben sperare in fatto di terapia al tumore umano.

    Lo stesso viene ora confermato dal piu’ recente studio universitario del Massachusset, che dimostrerebbe come il batterio della salmonella e dei microrganismi responsabili della salmonellosi, riesca a muoversi nelle cellule neoplastiche, aiutando la chemioterapia a distruggere il cancro. Si attende la conferma per il via alla sperimentazione sugli esseri umani.

    268

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CancroMalattieNews SaluteTumorisalmonella
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI