Cancro alla prostata: è una malattia trasmessa sessualmente?

Cancro alla prostata: è una malattia trasmessa sessualmente?

Il cancro alla prostata potrebbe essere una malattia trasmessa sessualmente

da in Malattie sessualmente trasmissibili, News Salute, Tumore alla prostata
Ultimo aggiornamento:

    cancro alla prostata malattia trasmessa sessualmente

    Il cancro alla prostata è una malattia trasmessa sessualmente? Potrebbe essere proprio così, secondo una ricerca portata avanti da studiosi italiani, americani e argentini. I risultati di questo studio sono molto interessanti, perché chiamano in causa il ruolo svolto dal protozoo Trichomonas vaginalis. Si tratta di un germe in grado di provocare infezioni a livello genitale, le quali potrebbero dare origine a condizioni di infiammazione cronica, che starebbero alla base proprio del tumore alla prostata.

    Questa teoria era già stata avanzata da una ricerca, i cui risultati erano stati pubblicati nel 2009. Si era, infatti, visto che gli uomini affetti dalla neoplasia presentavano delle infezioni causate dal Trichomonas. Adesso questa ipotesi è stata ripresa, anche perché si cerca di dare una spiegazione più precisa, visto che ancora non si può affermare con sicurezza una correlazione di causa-effetto fra l’infezione e il cancro.

    In particolare è stata individuata una proteina, che sarebbe prodotta dal Trichomonas e che avrebbe delle caratteristiche del tutto simili ad un’altra sostanza messa a punto dall’organismo, che ha una funzione molto importante: inibire la migrazione dei macrofagi, note cellule immunitarie.

    Gli studi hanno messo in evidenza come sarebbe proprio la proteina in questione a stimolare l’infiammazione e a favorire la proliferazione delle cellule tumorali.

    Gli esperti, comunque, precisano che è ancora tutto da vedere, perché queste prove si sono avute soltanto in esperimenti condotti in laboratorio. Tra l’altro, secondo i ricercatori, non bisognerebbe trascurare altri fattori di rischio considerevoli, che stanno alla base della malattia. Le ricerche scientifiche, quindi, vanno avanti, anche perché qualche tempo fa, proprio in relazione al tumore alla prostata, era stato scoperto anche il ruolo degli ormoni maschili. Da questo punto di vista i progressi della ricerca sono stati tanti: è stato dimostrato che l’alimentazione è la prima forma di prevenzione proprio per il tumore alla prostata.

    368

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Malattie sessualmente trasmissibiliNews SaluteTumore alla prostata
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI