NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cambio di stagione e ora solare, i consigli per dormire meglio

Cambio di stagione e ora solare, i consigli per dormire meglio

Il cambio dell'ora con l'arrivo dell'ora solare può comportare numerosi disturbi del sonno, stanchezza e irritabilità

da in A tutta natura
Ultimo aggiornamento:

    cambio ora solare

    Domenica prossima ritorna l’ora solare e saremo nuovamente pronti a spostare le lancette dei nostri orologi. Ma saremo pronti ad affrontare il nuovo ritmo? Ogni anno, per ben due volte infatti si ripete il rito del cambio dell’ora ma, i giorni successivi, ci ritroviamo stanchi, con sonnolenza eccessiva e sfasati, e i disturbi del sonno aumentano. Si sa, infatti, che il sonno è fondamentale per la salute dell’organismo, per memoria, cuore, prestazioni atletiche, ma stile di vita e stress possono influire negativamente sul suo equilibrio. Ora anche il cambiamento di stagione e lo spostamento delle lancette di domenica prossima possono portare a disturbi del sonno visto che l’organismo si deve risintonizzare sui ritmi biologici giusti.

    Per questo gli esperti raccomandano una terapia cognitivo-comportamentale: tecniche di rilassamento e seguire una corretta igiene del sonno risolvono il 70% delle insonnie. Quindi bastano semplici regole di vita: non assumere nel pomeriggio e alla sera sostanze eccitanti come caffeina e nicotina. Di sera fare un pasto leggero senza alcolici. Ridurre la temperatura nella stanza e la luminosità ambientale e, un’ora prima di dormire, non usare computer, tablet o smartphone.

    In questo modo permettiamo che l’armonia fra i nostri orari abituali e i ritmi circadiani dell’organismo favoriscano il buon sonno e il suo delicato equilibrio.

    Ma se l’igiene del sonno non bastasse si potrebbe ricorrere a un regolatore dei ritmi circadiani, la melatonina. È una sostanza prodotta da una piccola ghiandola del cervello chiamata epifisi, coinvolta nelle regolazione dell’orologio biologico interno. Il buio stimola la produzione di melatonina che dà il segnale all’organismo di rallentare le attività e di prepararsi al riposo e al sonno. Il suo ruolo è quindi quello di far tornare il ritmo del sonno in sintonia con il ritmo circadiano. Funziona molto bene in caso di jet lag o lavoro notturno.

    Altra regola importante è andare a letto e svegliarsi alla stessa ora, anche nei week-end. E poi….Buon sonno!

    Contenuto di informazione pubblicitaria

    407

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN A tutta natura
    PIÙ POPOLARI