Cambio dell’ora: come affrontare il ritorno dell’ora legale

da , il

    cambio dell ora come affrontare ritorno ora legale

    Il cambio dell’ora influisce sul nostro benessere. Come affrontare il ritorno dell’ora legale con i giusti rimedi e consigli? Come sempre gli orologi andranno spostati avanti di un’ora e questo mette a dura prova i ritmi dell’orologio biologico del nostro organismo. Da parte dell’orologio interno ci deve essere uno sforzo di adattamento alle nuove abitudini che il cambiamento di orario impone. Nel frattempo si può incorrere in differenti disturbi, dall’alterazione del ciclo del sonno ai rischi per il cuore. Inoltre è stato provato che l’ora legale influisce anche sull’umore, soprattutto nel caso in cui si soffra di ansia e di depressione.

    Evita le abbuffate

    Per contrastare gli effetti determinati dall’ora legale, è opportuno non esagerare con le abbuffate a tavola. Bisognerebbe portare avanti uno stile alimentare basato su pasti leggeri.

    Fai esercizio fisico

    L’attività fisica aerobica può essere utile per attenuare gli effetti ormonali determinati dal cambiamento dell’ora. E’ sempre bene praticare esercizio fisico, se non si è a rischio cardiocircolatorio. In particolare si potrebbe praticare attività fisica al mattino presto, mettendo la sveglia all’alba e dedicandosi subito al movimento.

    Esponiti alla luce

    I disturbi legati all’avvento dell’ora legale possono essere contrastati anche mediante una terapia naturale, che consiste nell’esposizione ad una luce brillante prodotta da alcune lampade apposite. Esse riproducono una sorta di alba artificiale, che dovrebbe permettere di risincronizzare i ritmi circadiani.

    Anticipa i tempi di adattamento

    Prova ad andare a letto un po’ prima nel periodo che precede immediatamente il cambio dell’ora e alzati un po’ più presto nello stesso fine settimana. Ti troverai più allenato e i tuoi ritmi circadiani si risincronizzeranno meglio.

    Prova la maca

    La maca è un tubero originario delle Ande, che possiamo acquistare sotto forma di polvere o di estratto secco in capsule. Puoi usarlo come un ricostituente per adattarti ai cambiamenti di ritmo. Questo prodotto è ricco di ferro e di amminoacidi e sarebbe importante usarlo per chi decide di iniziare a praticare esercizio fisico proprio in primavera. Basterebbe assumerne due capsule al giorno.

    Consuma cibi ricchi di triptofano e di magnesio

    Cerca di avere cura dell’alimentazione, consumando soprattutto cibi ricchi di triptofano, come i carboidrati e i latticini, e i rimedi che abbondano di magnesio, come i vegetali a foglia verde, il cioccolato fondente e la frutta secca.

    Assumi guaranà

    Gli esperti consigliano l’assunzione di guaranà o, in alternativa, di alga spirulina, per contrastare la sensazione di stanchezza mentale che può seguire al cambio stagionale e a quello dell’ora. I semi di guaranà sono adatti a chi svolge un lavoro di molta concentrazione, aiutando a migliorare le funzioni cognitive. Tutto merito del loro contenuto di tannini e caffeina. L’alga spirulina è ricca di sali minerali e agisce come ricostituente dell’intero organismo, combattendo lo stress.

    Assumi rodiola

    La rodiola può essere considerata a tutti gli effetti un precursore della serotonina, la sostanza che induce nell’organismo il buonumore e il relax. Per questo non dimenticare di assumerne un po’, sotto forma di tisana, per combattere l’ansia, la tristezza e gli attacchi di fame improvvisi.

    Le conseguenze che possiamo evitare con questi accorgimenti

    L’alterazione del ciclo del sonno

    L’arrivo dell’ora legale può influenzare il ciclo del sonno, alterando i ritmi sonno – veglia. Nervosismo, ansia, mal di testa, dolori muscolari e articolari, cattivo umore determinano un circolo vizioso: da un lato si ha difficoltà ad addormentarsi e dall’altro la scarsa qualità del sonno provoca questi fastidi, i quali, a loro volta, finiscono con l’incidere sulla qualità del sonno stesso, non permettendo di riposare bene. Il tutto è dovuto ad un cambiamento improvviso nei nostri ritmi biologici, una sorta di “trauma biologico”, anche perché l’aumento delle ore di luce determina un ritardo nella secrezione della melatonina, l’ormone del sonno. Gli esperti raccomandano di non ricorrere, contro l’insonnia, a soluzioni esterne come i sonniferi: non si farebbe altro che peggiorare la situazione. Si può provare invece con il rilassamento prima di dormire, da attuare anche con esercizi di respirazione che inducono a rilasciare le tensioni.

    I rischi per la salute del cuore

    L’ora legale ha anche delle incidenze sulla salute del cuore. Una ricerca della University of Alabama di Birmingham ha messo in evidenza che nel lunedì e nel martedì successivi all’arrivo dell’ora legale si verifica un aumento del 10% del pericolo di incorrere in un infarto. Gli studiosi non hanno rintracciato delle motivazioni specifiche. Si pensa che il tutto sia dovuto ad un meccanismo interno, nell’ambito del quale entrano in gioco l’orologio biologico, la privazione del sonno e le risposte immunitarie dell’organismo.

    Gli effetti negativi sull’umore

    A causa dell’ora legale si può soffrire anche di malumore e irritabilità, con difficoltà a gestire lo stress e con sintomi che si manifestano anche a livello somatico, come la tensione muscolare. In particolare delle difficoltà ci possono essere per i soggetti che sono già afflitti da disturbi come ansia e depressione. Queste ultime possono attraversare una fase acuta proprio in corrispondenza del cambiamento d’orario.