Calura: rimpiazzare minerali e liquidi

La prima calura eccezionale di questi giorni è un problema grave per chi soffre di malattie al sistema cardiocircolatorio e per chi soffre di scompensi e di malattie metaboliche, per questo è importante fare in modo di sostituire i liquidi sudati, arricchendo la dieta di vitamine, sali-minerali, liquidi in genere

da , il

    Caldo

    In questi giorni gli italiani sono vittima del caldo che imperversa e che non lascia respiro, a rischio gli anziani prima di tutto e secondo poi le persone che soffrono di problemi di salute legati alla pressione arteriosa, al sistema cardiocircolatorio e in genere alle malattie metaboliche. Che fare?

    Prima importante precauzione quella di rimettere i liquidi che sono eliminati attraverso la sudorazione, con l’aumento della temperatura esterna il nostro corpo suda di più e questo può causare scompensi anche gravi, ecco allora che avere con sè una bottiglietta di acqua per rimpiazzare l’eliminato è indispensabile.

    La dose di acqua giornaliera da consumare è di un litro e mezzo, nel caso in cui sia consumata indirettamente attraverso bevande, bibite, verdura e frutta o tisane si compensa e è sufficiente berne un litro, ma mai sottovalutare l’impulso della sete.

    Le bevande gassate e gli alcolici vanno eliminati o ridotti all’essenziale, in quanto possono causare dei disturbi anch’essi, correlati alla rapidità e alla quantità di bevanda che si è portati a consumare a causa della sete stessa.

    Vitamine, potassio, sali minerali, sono indispensabili per rimettere equilibrio nei valori del corpo, ecco allora che lo scompenso del potassio può causare problemi legati alla circolazione, una carenza di minerali può portare a soffrire di collasso o di giramenti di testa, una carenza di liquidi può causare crampi e problemi ai reni.

    In questi giorni di calura quindi è bene fare in modo che la dieta sia leggera e che sia completata dalla frutta e dalla verdura, essenziali non solo per il loro apporto in termini qualitativi di sostanze da rimettere all’organismo, ma anche perché aiutano ad accelerare l’adeguamento dell’organismo stesso alle temperature tipiche dell’estate.

    In alcuni casi può essere di aiuto scegliere gli alimenti giusti per fare in modo che si sia aiutati anche nell’estetica, non solo per ridurre problemi legati alla ritenzione idrica, ma anche scegliendo alimenti adatti a una dieta oppure alimenti che aiutino a migliorare il recepimento dei raggi solari, stimolando quella che è nota come la classica tintarella.

    Immagini tratte dal sito internet Sole e Bellezza