Caldo: preso d’assalto il numero verde: 1.500 “Estate Sicura 2008”

Caldo: preso d’assalto il numero verde: 1.500 “Estate Sicura 2008”

Per molti, sopratutto anziani, telefonare al numero verde 1

da in News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Emergenza caldo

    Ha avuto e sta avendo molto successo l’iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali con il servizio 1.500 “Estate Sicura 2008” un numero verde la cui istituzione è avvenuta proprio nei primi giorni di grande caldo in Italia e che è stato preso d’assalto dalle utenze con duemila chiamate già da subito e ritenuto quale utile dispensatore di consigli, informazioni utili per coloro che richiedono assistenza non solo medica in questa stagione dell’anno, per certi versi e per certi soggetti, veramente difficile.

    Un gran numero di chiamate, il 74%, sono state effettuate ad opera di cittadini che, preoccupati dall’ondata di calore, hanno chiesto ragguagli circa la durata che, a giudizio degli operatori, avrebbe ancora avuto il caldo, il maggior numero di telefonate è stato fatto da anziani speranzosi di trovare qualcuno dall’altro capo del telefono che volesse condividere la propria angoscia e solitudine. Non sono mancate le telefonate da parte di mamme preoccupate per la salute dei loro bambini, infatti il 14% delle telefonate è stato effettuato per lo più da giovani mamme, così come non sono mancate le telefonate di quei soggetti ipotesi allarmati dall’astenia e dal senso di spossatezza che il loro stato manifestava nei giorni di massima canicola, l’hanno fatto 14 persone ogni 100 e di queste larga parte erano anche rappresentate da cardiopatici in generale.

    A chiamare in più larga misura persone over 70, a quanto pare più allarmati degli altri, se si considera che su un campione di 100 telefonate, almeno 40 erano rappresentate dagli ultrasettantenni.

    Le chiamate regione per regione

    A chiamare in più larga misura i cittadini lombardi, il 17%, i campani, il 16% e i laziali, il 13%, l’ha reso noto la dottoressa Francesca Martini Sottosegretario alla Salute che anche riferito come, “l’attivazione immediata del numero verde 1500 sia avvenuta nella piena consapevolezza che il Ministero deve essere anche punto di riferimento diretto per i tanti cittadini che vivono una situazione di particolare sofferenza legata alle temperature tropicali.

    In particolare ci tengo a sottolineare che il calore spesso comporta complicanze nelle molte situazioni di fragilità sanitaria presenti in tutto il Paese. E’ il raccordo tra il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, nelle sue competenze sanitarie, con le molteplici iniziative delle Regioni italiane che testimonia nei fatti la prossimità dell’istituzione alla popolazione “.

    425

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI