Calcoli biliari: sintomi, dieta, cure e rimedi naturali

Calcoli biliari: sintomi, dieta, cure e rimedi naturali

I calcoli biliari sono agglomerati solidi costituiti da colesterolo o base pigmentata

da in Calcoli, Dolore, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    101912 health holistic healing stomach ache digestion cramp abs

    Cosa sono i calcoli biliari? Quali i sintomi, la dieta indicata e le cure? E quali i rimedi naturali consigliati? I calcoli biliari, conosciuti anche come litiasi biliare, sono piccoli agglomerati solidi costituiti principalmente da colesterolo (nel 75-80% dei casi) o da base mista e pigmentata (nel 20% dei casi). Si stima che colpiscano il 6-10% della popolazione generale adulta con frequenza quasi doppia nel sesso femminile rispetto a quello maschile, per un totale (in Italia) di circa 3.000.000 di persone. I calcoli biliari a base di colesterolo si formano in seguito all’alterazione dell’equilibrio tra colesterolo biliare, sali biliari e fosfolipidi. Un altro fattore di rischio è, inoltre, la ridotta motilità/contrattilità della cistifellea.

    Sintomi e cure
    Quando i calcoli si spostano nei dotti biliari e li ostruiscono, aumenta la pressione all’interno della cistifellea e possono verificarsi uno o più sintomi. I sintomi dell’ostruzione dei dotti biliari spesso sono definiti come attacco acuto, avvengono dopo un pasto particolarmente pesante e si possono verificare anche di notte. Gli attacchi possono causare dolore continuo nel quadrante superiore destro dell’addome, mal di schiena tra le scapole e dolore sotto la spalla destra. Molti pazienti con calcoli alla cistifellea, però, non presentano alcun sintomo: in questo caso i calcoli sono detti “calcoli silenti”. Se l’ostruzione continua per più di qualche ora l’infiammazione può interessare anche il pancreas causando una pancreatite. Per i calcoli silenti, cioè asintomatici, non è indicata alcuna terapia. Invece, se gli attacchi sono frequenti, il medico può consigliare un intervento chirurgico (colecistectomia) per asportare la cistifellea.
    Dieta e rimedi naturali
    Il sovrappeso è un elevato fattore di rischio per le patologie epatiche, pertanto i parametri riferiti soprattutto a colesterolemia, trigliceridemia e glicemia non dovrebbero essere alterati in accesso.

    Anche l’idratazione ricopre un ruolo fondamentale in presenza di calcoli biliari. Gli studiosi sono concordi nel sostenere che assumere circa 1ml di liquidi per ogni Kcal introdotta, prediligendo anche alimenti ad elevato contenuto d’acqua, riduce notevolmente il rischio di sviluppare tali calcoli. Alcuni studi statistici, inoltre, hanno dimostrato una correlazione tra una dieta ricca di zuccheri raffinati e povera in fibra alimentare e l’alta incidenza di calcoli alla cistifellea. Unitamente ad una dieta adeguata, anche l’omeopatia e le cure naturali possono essere efficaci in caso di ostruzione dei dotti biliari. Il tarassaco, ad esempio, è una pianta che migliora la funzionalità del fegato e incrementa la produzione di bile. Il cardo mariano riduce la quantità di colesterolo presente nella bile. Il carciofo aiuta nella digestione dei grassi. Infine, la menta piperita è risultata molto efficace nello scioglimento dei calcoli biliari.

    538

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcoliDoloreMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI