Calcoli alla colecisti: sintomi, dieta e intervento

Calcoli alla colecisti: sintomi, dieta e intervento

I calcoli alla colecisti hanno fra i sintomi il dolore acuto

da in Interventi Chirurgici
Ultimo aggiornamento:

    calcoli alla colecisti sintomi dieta intervento

    Calcoli alla colecisti: vediamo i sintomi, la dieta da seguire e l’intervento in che cosa consiste. La formazione di questi calcoli non sempre presenta dei sintomi specifici, ma a volte può manifestarsi con le coliche biliari. In questi casi veramente sono dolori! Ecco perché è importante cercare di riconoscere bene in che cosa consiste la patologia e fare un’opportuna opera di prevenzione. Scopriamo come agire.

    I sintomi

    I sintomi dei calcoli alla colecisti sono vari. Spesso si verificano all’improvviso, come un attacco acuto. Il quadro sintomatologico è composto generalmente da un dolore continuo che interessa la parte superiore destra dell’addome e che tende ad aumentare. Il soggetto avverte anche mal di schiena tra le scapole e una sensazione dolorosa sotto la spalla destra. Di solito tutto ciò si manifesta dopo un pasto pesante. Questi sintomi possono verificarsi anche di notte e sono dovuti all’ostruzione dei dotti biliari da parte dei calcoli. Soltanto in alcuni casi la sintomatologia non è presente, perché i calcoli non interferiscono con le funzioni della cistifellea, del fegato e del pancreas.

    La dieta

    La dieta per i calcoli alla colecisti è molto importante, soprattutto per ciò che riguarda la prevenzione. Gli esperti raccomandano di mantenere una certa quantità di grassi, in modo che vengano stimolati la contrazione e lo svuotamento della cistifellea. Molto importante sarebbe anche perseguire un tipo di alimentazione ricco di fibre e di calcio, quindi via libera a frutta, verdura e latticini.

    Per prevenire i calcoli biliari bisognerebbe anche evitare gli sbalzi di peso corporeo. Il dimagrimento dovrebbe avvenire in maniera graduale, per permettere all’organismo di stabilizzarsi. Sicuramente l’attività fisica regolare è molto importante per evitare la formazione di calcoli.

    L’intervento

    L’intervento per i calcoli alla colecisti è richiesto quando il paziente soffre di attacchi frequenti. In questi casi è consigliabile togliere la cistifellea, con un’apposita operazione che è detta colecistectomia. Di solito l’intervento viene eseguito in laparoscopia. Dopo l’anestesia, vengono praticate delle piccole incisioni nell’addome e viene inserito il laparoscopio. In questo modo, attraverso l’uso di una piccola telecamera, vengono visti da vicino gli organi e i tessuti.

    Per risolvere il problema dei calcoli alla cistifellea, quest’ultima viene separata dal fegato e dai dotti biliari e viene poi incisa ed eliminata, passando attraverso una delle incisioni. Di solito non si tratta di un intervento complicato, anche perché sono lievi sia il dolore che le complicazioni. Bisognerebbe rimanere ricoverati per una notte in ospedale e, dopo alcuni giorni, si possono riprendere le consuete abitudini. Soltanto in casi eccezionali si deve procedere ad un intervento più complicato, in cui è necessario aprire tutto l’addome.

    553

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Interventi Chirurgici
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI