Caffe: un ruolo terapeutico anche nel cancro della prostata?

Caffe: un ruolo terapeutico anche nel cancro della prostata?

Il messaggio che si vuol dare non è volto ad incentivare l’utilizzo del caffè senza limitazioni, ma per lo meno non si vuole prevedere l’esclusione se si è a rischio di cancro alla prostata per cui, anche in assenza di ulteriori prove scientifiche

da in Alimentazione, Caffe', Malattie, Ricerca Medica, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    caffè

    Torna sul banco degli imputati il caffè e stavolta il motivo per cui ricalca le scene è dato dal fatto di poter stabilire se la bevanda più amata dagli italiani entra in scena o meno nel proteggere dalla malattia nel caso dei pazienti ammalati di cancro della prostata ed anche in questo caso, il caffè parrebbe riabilitarsi pure in quest’occasione al punto che non solo non se ne sconsiglia l’utilizzo, ma addirittura pare la bevanda rivestire un ruolo terapeutico come dimostra uno studio statunitense.

    Infatti grazie allo studio di Kathryn Wilson della Harvard Medical School, il cu lavoro e’ stato presentato a un conferenza della American Association for Cancer Research, si è potuto dimostrare che gli uomini che consumavano più caffè avevano il 60% di probabilità in meno di essere soggetti al cancro della prostata in forma aggressiva rispetto a quelli che non assumevano la bevanda. Sono diversi i fattori che intervengono in questo contesto ma ancora non è stato stabilito quale particolare sostanza entri in gioco nel proteggere dal tumore alla prostata, anche se qualche ipotesi la si fa, ad esempio si ricercano composti biologicamente attivi come i minerali e gli antiossidanti noti per il loro ruolo di protezione anche per il tumore alla prostata.


    Il messaggio che si vuol dare non è volto ad incentivare l’utilizzo del caffè senza limitazioni, ma per lo meno non si vuole prevedere l’esclusione se si è a rischio di cancro alla prostata per cui, anche in assenza di ulteriori prove scientifiche, potrà servire l’ulteriore studio effettuato dalla scuola di medicina di Harvard che ha registrato la quantita’ di caffe’ consumata da quasi 50.000 uomini ripetendo il sondaggio ogni quattro anni tra il 1986 e il 2006 ed anche in questo caso i benefici del caffè ci sono stati.

    341

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCaffe'MalattieRicerca MedicaTumori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI