NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Caffè: toccasana per la mente di lei, manda in crisi lui

Caffè: toccasana per la mente di lei, manda in crisi lui

Il caffè può essere considerato doping naturale per il cervello femmile, in grado di migliorarne le prestazioni anche in caso di stress, mentre ha l’effetto opposto sugli uomini, li manda in crisi

da in Alimentazione, Caffe', News Salute, Salute Donna, Stress
Ultimo aggiornamento:

    Caffè, toccasana per lei, pericolo per lui

    Il caffè è l’alleato migliore del cervello femminile. Una buona dose di caffeina è in grado di avere effetti positivi sulle performance cognitive delle donne e sulla loro prontezza mentale, soprattutto in situazioni di forte stress. Toccasana per la mente di lei, ma decisamente poco adatto a lui: infatti, il caffè sembra sortire effetti diametralmente opposti negli uomini, favorendone la crisi.

    Se il caffè riesce a dare la giusta carica alla mente femminile, soprattutto nelle situazioni particolarmente stressanti, negli uomini sembra provocare effetti decisamente negativi. Proprio così, qualche sorso della bevanda calda e amara, che non può mancare per il risveglio della maggior parte dei connazionali, migliora le prestazioni mentali di lei, ma manda nel pallone lui, alterandone la memoria, la capacità di attenzione e il potere decisionale.

    Due facce opposte della medaglia, una vera e propria distinzione di genere da non sottovalutare, almeno stando a quanto emerso nel corso di una sperimentazione condotta da un team di scienziati britannici, della Bristol University, e pubblicata sulle pagine del Journal of applied Social Psychology.

    Se ulteriori studi confermeranno che negli uomini la caffeina rischia di sortire effetti spiacevoli sulla prontezza mentale, rallentando e alterando il processo decisionale e la capacità di concentrazione, questa sperimentazione potrebbe aprire scenare e prospettive inedite.

    “Molti meeting, inclusi quelli in cui vengono prese decisioni militari o politiche, sono probabilmente a dominanza maschile. Dal momento che la caffeina è la sostanza stupefacente più consumata al mondo, le implicazioni globali della ricerca sono enormi” ha osservato la psicologa Lindsay St. Clare.

    339

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCaffe'News SaluteSalute DonnaStress
    PIÙ POPOLARI