Cachi: proprietà terapeutiche e benefici

Quali sono le proprietà terapeutiche e i benefici dei cachi? Scopriamoli.

da , il

    Le proprietà terapeutiche e i benefici dei cachi sono numerosi e tutti ottimi per la salute dell’organismo. A produrre questi dolci frutti è l’albero dei cachi – il cui nome scientifico è Diospyros Kaki – che appartiene alla famiglia delle Ebenacee e proviene dall’Asia: proprio nel continente asiatico, diversi di questi alberi furono in grado di sopravvivere alla bomba atomica di Nagasaki; caratteristica che conferì loro il soprannome di “Alberi della Pace”. Ma quali sono i valori nutrizionali e gli effetti benefici dei cachi? Scopriamo di più in merito.

    1. Hanno potere energizzante

    I cachi contengono, fra le altre cose, in prevalenza acqua – circa l’80% – fibre, vitamine – la A e la C – e sali minerali, come il potassio, il manganese, il fosforo, il selenio, il calcio, il magnesio e il sodio. Proprio grazie al contenuto di queste sostanze, i cachi hanno un alto potere energizzante.

    2. Rafforzano il sistema immunitario

    Grazie al contenuto di vitamina C, i cachi sono in grado di potenziare le difese dell’organismo e rafforzare, dunque, il sistema immunitario: il corpo è, quindi, in grado di difendersi maggiormente dalle aggressioni batteriche. Il sistema immunitario è molto importante ed è anche in grado di distruggere almeno una cellula cancerosa al giorno.

    3. Migliorano la digestione e combattono la stitichezza

    I cachi sono in grado di migliorare la digestione e combattere la stitichezza: rappresentano, infatti, un’ottima soluzione nei confronti dei disturbi legati all’apparato digerente e intestinale. Sono, perciò, indicati per le loro proprietà lassative – grazie all’alto contenuto di fibre – ma, se consumati poco maturi, sono ricchi di tannini e, dunque, dalle proprietà astringenti.

    4. Vantano proprietà depurative e diuretiche

    I cachi vantano, inoltre, delle proprietà depurative e diuretiche: queste caratteristiche sono, infatti, fornite dalla presenza di potassio.

    5. Contrastano stress, stanchezza e inappetenza

    Questi frutti sono, poi, ottimi per contrastare stress psicofisico, stanchezza – come quella cronica, che ha sintomi diversi - e inappetenza. I cachi non sono, però, indicati nei casi di diabete o obesità.

    6. Prevengono malattie cardiovascolari e migliorano l’assorbimento del ferro

    I cachi sono capaci di prevenire le malattie cardiovascolari. Questi frutti possono, inoltre, migliorare l’assorbimento del ferro.

    7. Proteggono diversi organi

    Infine, i cachi possono proteggere diversi organi: sono, infatti, indicati per la protezione di milza, pancreas, stomaco e intestino tenue, oltre che verso vari disturbi epatici e per chi ha una flora intestinale compromessa.