Cachessia: cos’è, cause e prognosi

Cachessia: cos’è, cause e prognosi
da in Dimagrire
Ultimo aggiornamento:

    Integratori alimentari

    Cos’è la cachessia? Questa condizione può avere diverse cause e la sua prognosi dipende da diversi fattori. Quando si parla di “cachessia”, ci si riferisce a uno stato di deperimento generale caratterizzato dalla perdita di appetito e da altri sintomi importanti che non vanno sottovalutati, ma sottoposti all’attenzione del medico. Ma qual è la sintomatologia esatta legata alla cachessia? Quali sono le sue cause? Quale il trattamento per poter giungere alla guarigione? Scopriamo di più in merito.

    Cos’è la cachessia? Come anticipato prima, la cachessia è una condizione determinata da uno stato di deperimento generale che include una vasta sintomatologia da non sottovalutare e da sottoporre all’attenzione del medico.

    I sintomi della cachessia includono, per l’appunto, uno stato di dimagrimento generale, inappetenza, rallentamento delle capacità psichiche, debolezza, perdita della forza, affaticamento, prostrazione e riduzione delle masse adipose e muscolari. In alcuni casi, possono manifestarsi anche ipocolesterolemia, ipotensione arteriosa, ipotermia – le cui cause sono diverse - colorito giallastro o grigiastro della pelle ed edemi. Ad ogni modo, la cachessia in sé può essere sintomo di patologie sottostanti.

    Quali sono le cause della cachessia? Tra le tante cause, ci sono la denutrizione, gravi patologie del sistema endrocrino, malattie infettive – come, ad esempio, l’AIDS, la tubercolosi e la malaria – anoressia nervosa – per cui esistono alcuni rimedi - malattie autoimmuni, uso di droghe, abuso di alcol e tumori maligni: la cachessia può, infatti, essere la conseguenza di una malattia debilitante ad andamento cronico, come il cancro.

    Alla comparsa di segni e sintomatologia, è necessario contattare il medico che – grazie ad analisi ed esami – stabilirà la diagnosi e, dunque, la terapia più adatta al caso specifico. Oltre alla classica visita medica, allo studio dei sintomi e agli esami del sangue, potrebbero essere richiesti ulteriori test più approfonditi.

    Quali sono i rimedi contro la cachessia? Non esiste una cura specifica contro la cachessia, per cui si procede garantendo all’organismo il giusto apporto nutrizionale per coprire il fabbisogno energetico, glucidico, proteico, lipidico e vitaminico, tenendo presenti le condizioni generali del paziente, nonché il suo stato nutrizionale e la patologia che può aver provocato tale condizione: potrebbero, quindi, essere necessari l’assunzione di determinati farmaci, integratori alimentari, trasfusioni di sangue o altro ancora.

    Infine, la prognosi dipende dalla causa scatenante, dalla tempestività di intervento e dalla gravità della condizione, oltre che dall’età e dallo stato di salute del paziente. La cachessia potrebbe condurre a un rallentamento irreversibile delle funzioni vitali fino alla morte e, in ogni caso, la prognosi non è buona quando la cachessia è provocata da gravi malattie croniche incurabili per cui, inevitabilmente, si giunge alla morte.

    589

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dimagrire
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI