Bruschette con ricotta e acetosa, ricetta sana e sfiziosa

Le bruschette con ricotta e acetosa sono una ricetta sana e sfiziosa da presentare come gustoso apericena oppure un leggero antipasto

da , il

    crostini ricotta acetosa

    Le bruschette alla ricotta e acetosa sono una ricetta sana e sfiziosa da presentare come un leggero antipasto oppure in un gustoso apericena tra amici. Procurati del buon pane casereccio, possibilmente di farina integrale, una ricotta di ottima qualità, se sei intollerante al latte prediligi una ricotta di capra oppure una ricotta delattosata, e dell’acetosa, un’erba officinale ricca di proprietà benefiche.

    L’acetosa è una pianta perenne che appartiene ad un genere di circa 200 specie diverse. La sua altezza può variare dai 50cm fino ad 1mt. L’acetosa, comunemente conosciuta come “acetina“, prende il nome dal suo sapore acidulo delle foglie che ricorda vagamente l’aceto. Le foglie sono di forma allungata e la pianta è caratterizzata da un fusto di colore rossastro striato. I fiori, presenti tra maggio e settembre, sono disposti a grappoli e possono essere di colore verde o leggermente tendenti al rosso. Le foglie vengono usate fresche, mentre le radici vanno essiccate prima del consumo. L’acetosa vanta di verse proprietà benefiche, tra le quali spiccano quella antinfiammatoria, antipiretica, depurativa, diuretica e rinfrescante. Ad uso interno, le foglie dell’acetosa vengono impiegate come principale ingrediente per realizzare un portentoso brodo in grado di abbassare la febbre. Masticare le foglie di acetosa crude attenua la sensazione di forte sete. Il decotto di radici viene utilizzato per depurare e disintossicare l’organismo, il suo forte effetto diuretico favorisce l’espulsione di scorie e tossine. Ad uso esterno, le foglie, se massaggiate sulla pelle punta da una vespa o un’ape, allevia il gonfiore e calma il dolore. In cucina, l’acetosa si consuma cruda per insaporire insalate o macedonie di verdure cotte. Con le foglie basali, più grandi delle altre, si può avvolgere il pesce da cuocere al cartoccio. Le cimette, tenere e gustose, si utilizzano fresche oppure nelle frittate o uova strapazzate.

    Attenzione: l’acetosa, come ogni erba officinale, può avere delle piccole controindicazioni. E’ bene consultare il proprio medico prima del suo consumo.

    Ingredienti

    per 4 pers.

    Calorie per porz.

    150 c.a

    150gr di foglie giovani di acetosa

    150gr di ricotta

    pane casereccio (o integrale)

    olio e.v.o.

    sale e pepe q.b.

    peperoncino a piacere

    Procedimento

    1. Pulisci e lava le foglie di acetosa.

    2. Taglia in pane a fette e fai abrustolire in una padella o una piastra su enrambi i lati.

    3. In una ciotola, unisci la ricotta con un filo di olio, sale e pepe e mescola bene il tutto fino ad ottenere una crema omogenea.

    4. Spalma la crema su ogni fetta di pane, correggi di pepe e un pizzico di peperoncino a piacere.

    5. Su ogni fetta stendi le foglie spezzettate dell’acetosa. Concludi con un pizzico di sale e un leggerissimo filo di olio e.v.o.