Bolle sulle mani: cause e rimedi

Bolle sulle mani: cause e rimedi

Nails with flower

Le bolle sulle mani possono essere rapportate a diverse cause. La prima di esse è la disidrosi, che è una forma di dermatite che colpisce soprattutto le dita delle mani e le piante dei piedi. La dermatite in generale, comunque, è la causa più frequente del problema, determinando arrossamento e una forte sensazione di prurito. Non dobbiamo, d’altronde, dimenticare altre cause, come l’eczema, le infezioni e le allergie. Anche i cambiamenti ormonali possono incidere. I rimedi più diffusi sono gli antinfiammatori e le soluzioni naturali.

Le cause

Le cause delle bolle sulle mani possono essere rapportate alla dermatite, che determina secchezza della cute, screpolature e anche macchie rosse. Spesso una dermatite si sviluppa per irritazione, in quanto ci si espone ad agenti nocivi esterni. Anche l’acqua, con il lavarsi frequente delle mani, contribuisce a rimuovere gli oli naturali che proteggono la pelle, esponendola a dei danni.

L’organismo può anche reagire con un’allergia. Sostanze che provocano allergia sono quelle contenute nei profumi, nei cosmetici, ma anche altre, come, per esempio, la gomma e il nichel.

Da non dimenticare, soprattutto d’estate, la disidrosi, detta anche eczema disidrosico. Si manifesta con vescicole di varie dimensioni, che contengono un liquido sieroso. Queste vescicole tendono a riassorbirsi in pochi giorni, lasciando la pelle squamosa. E’ un fenomeno che interessa soprattutto i bambini e a volte causa la comparsa di crosticine e di piccoli sanguinamenti, quando ci si gratta.

In gravidanza si può essere sottoposti a dei cambiamenti ormonali, che possono avere una certa incidenza nella comparsa di bolle rosse sulle mani.

I rimedi

I rimedi per le bolle sulle mani consistono nell’uso di antinfiammatori, che spesso sono rappresentati anche dal cortisone, disponibile in prodotti applicabili a livello topico, come le creme. Se in associazione c’è qualche infezione, il medico potrà prescrivere anche degli antibiotici.

Per la disidrosi, in particolare, esistono delle soluzioni antisettiche, che sono a base di ipoclorito di sodio, in cui è possibile immergere la pelle colpita, almeno tre volte al giorno.

Ci sono, comunque, dei rimedi naturali che possono essere utili. Tra questi possiamo ricordare l’echinacea, un fiore selvatico americano che contiene i principi attivi contro le infiammazioni cutanee. Molto utile anche la bardana, che è ricca di sali minerali e una fibra che favorisce la distruzione dei batteri della pelle. Da non dimenticare nemmeno il tarassaco, ricco di vitamine salutari per la pelle.

Nell’alimentazione si potrebbe integrare anche qualche grano di avena, che si dimostra idratante e lenitiva.

523

Leggi anche:Bolle sulla lingua: cause e rimediPrurito alle mani: le cause più ricorrentiIgiene e salute: gli italiani si lavano poco le maniArtrosi: 26 gennaio visite gratuite alle mani

Segui Tanta Salute

Mer 03/07/2013 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici