Biberon: attenti alla plastica utilizzata

Biberon: attenti alla plastica utilizzata

parrebbe che la plastica al policarbonato abbia la proprietà di disperdere il bisfenolo nei liquidi in grado di aprire la strada a diverse neoplasie e ad altre malattie comprese alcune croniche come il diabete

da in Bambini, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    biberon

    Senza scivolare nei facili allarmismi, pare ormai assodato il fatto che alcuni biberon sono ancora prodotti con l’utilizzo della plastica di policarbonato, nonostante diversi studi suggeriscano l’abbondono di questo costituente per tali oggetti avendo osservato la nocività di questo materiale.

    Infatti, parrebbe che la plastica al policarbonato abbia la proprietà di disperdere il bisfenolo nei liquidi in grado di aprire la strada a diverse neoplasie e ad altre malattie comprese alcune croniche come il diabete.

    Non è un caso che lo scorso anno il Canada ha vietato la vendita di biberon costruiti con questa particolare plastica, così come fatto dagli Stati Uniti i cui Governi stanno decidendo la messa al bando di tali biberon, Una decisione quest’ultima giusta e opportuna da quando soprattutto esistono sostituitivi della plastica di policarbonato che non prevedono nella loro costituzione né la presenza di bisfenolo né di ftalati.

    A prendere il loro posto il PES, ovvero il polietersulfene che non rilascia alcun costituente anche ad alte temperatura e dopo lunghi utilizzi ed inoltre,il PES è totalmente sicuro e diversamente dalla maggior parte degli altri tipi di plastica, non assorbe odori, ha la stessa funzionalità del vetro ma è più leggero ed è praticamente indistruttibile! Stessa attenzione rivolta al tappo, in polipropilene privo di bisfenolo e così come le tettarelle in silicone che ha preso il posto dei precedenti sistemi che utilizzavano nitrosamina.


    Tali oggetti per la prima infanzia sono della linea “ Green to Grow “, testati in America ed in Europa per garantire i più elevati standard in termini di qualità e sicurezza. Converrebbe proprio andare a guardare di quale materiale è fatto il biberon e la tettarella dei nostri bambini ed eventualmente sostituirlo con uno appartenente alla linea “ Green to Grow “ .

    338

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI