Betulla: proprietà benefiche, posologia e controindicazioni

Molte sono le proprietà della betulla

da , il

    betulla proprieta benefiche posologia controindicazioni

    La betulla ha moltissime proprietà: aiuta a drenare, a dimagrire ed è anticellulite, può essere considerata un antinfiammatorio naturale e ha effetti curativi contro i reumatismi e a favore del benessere dei capelli e della pelle. Svolge in particolare una funzione diuretica, depurativa e antisettica. E’ costituita da varie sostanze, fra le quali i flavonoidi, i tannini, la vitamina C. Di essa vengono usati la linfa, sotto forma di estratto, ma anche i semi. In omeopatia ha moltissimi impieghi. Bisogna stare comunque attenti, perché ci sono delle controindicazioni, soprattutto legate alle forme di allergia in cui si potrebbe incorrere.

    Le proprietà benefiche e la posologia

    L’olio essenziale di betulla può rafforzare l’attività diuretica. Le foglie si utilizzano soprattutto nel trattamento dei reumatismi, della gotta e delle affezioni delle vie urinarie. Gli estratti hanno un’attività antibiotica e antibatterica, soprattutto contro lo stafilococcus aureus. Il carbone di betulla, ridotto in polvere, svolge un’azione assorbente, per cui è indicato per combattere i disturbi gastrointestinali, accompagnati da meteorismo.

    Noti sono gli effetti antinfiammatori e analgesici. La linfa può essere utilizzata per contrastare la cellulite, grazie all’aumento della diuresi e ad un effetto benefico contro la ritenzione idrica. Per questo potrebbe essere utile anche nei casi di sovrappeso.

    Importante è anche la sua funzione nel contrastare la caduta dei capelli e per curare le malattie cutanee. Con la corteccia si preparano dei pediluvi che sono utili contro il sudore eccessivo dei piedi.

    Le dosi da utilizzare sono pari a 40 gocce, da prendere tre volte al giorno, lontano dai pasti. La posologia massima giornaliera corrisponde a circa 240 gocce. Esiste anche la betulla bianca, con le stesse proprietà e con una posologia massima di circa 180 gocce al giorno.

    Della betulla verrucosa se ne dovrebbero prendere 50 gocce due volte al giorno, della forma pubescens sempre 50 suddivise in due volte nel corso della giornata.

    Le controindicazioni

    Fra gli effetti collaterali della betulla non sono noti problemi di tossicità, a meno che non si incorra in una particolare sensibilità individuale. In genere comunque la pianta non dovrebbe essere usata in presenza di edemi determinati da insufficienza cardiaca o renale.

    Esiste la possibilità di incorrere in delle allergie, soprattutto relative ai casi di dermatite da contatto. E’ sconsigliata l’assunzione, se vengono somministrati contemporaneamente farmaci ad azione diuretica, antiaggreganti piastrinici e anticoagulanti.