Benessere psicologico? Il giusto mix di geni, esperienze e stili di vita

Benessere psicologico? Il giusto mix di geni, esperienze e stili di vita

Il benessere psicologico è il risultato di un mix preciso, che ha come ingredienti diversi fattori, come la genetica, ma anche lo stile e le esperienze di vita

da in Benessere, DNA, Psicologia, Stress
Ultimo aggiornamento:

    Il benessere psicologico, la ricetta

    Il benessere psicologico è il risultato dell’incontro fortunato tra una serie di fattori, sia frutto delle scelte personali, come le esperienze e gli stili di vita, sia quelli innati, come quelli genetici. Sono giunti a questa conclusione gli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità e, in particolare, del Centro Nazionale di Epidemiologia, Cnesps, che hanno condotto una ricerca proprio sul benessere psicologico, pubblicata sulle pagine della rivista Psychological Medicine.

    Gli studiosi hanno coinvolto nella sperimentazione ben 742 coppie di gemelli, di età compresa tra i 23-24 anni, “reclutati” grazie al Registro Italiano Gemelli. Sei i parametri presi in esame, le sei dimensioni del benessere psicologico: l’autonomia, la capacità di agire indipendentemente dalle pressioni sociali; le relazioni positive con gli altri, caratterizzate da fiducia; la crescita personale; l’accettazione di sé, di tutti gli aspetti della propria personalità e del proprio vissuto; lo scopo nella vita, soddisfacente e significativo; la padronanza ambientale, capacità di gestire e sfruttare al meglio tutte le opportunità offerte dall’ambiente.

    Prendendo in considerazione tutti questi elementi, analizzando attentamente i soggetti coinvolti, è emerso con chiarezza che il benessere psicologico è influenzato o, meglio, determinato da una serie di fattori, personali e ambientali, genetica e stile di vita compresi.

    “In particolare i fattori genetici influenzano largamente le relazioni positive con gli altri e la padronanza ambientale, mentre i fattori ambientali giocano un ruolo preponderante per quanto riguarda l’autonomia e la crescita personale. I risultati hanno anche mostrato che i fattori ambientali che hanno un’influenza sull’autonomia non sono gli stessi che hanno un’influenza sullo scopo nella vita, la crescita personale e l’accettazione di sé” hanno spiegato Antonella Gigantesco e Corrado Fagnani, coautori della pubblicazione.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDNAPsicologiaStress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI