NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Benessere: Domande comuni, risposte ovvie

Benessere: Domande comuni, risposte ovvie

quello che sembra essere infatti un film della mente dai contorni spesso inquietanti, una sorta di rappresentazione cinematografica lunga e spesso articolata, non dura mediamente più di cinque secondi

da in Benessere, Digestione, Sonno
Ultimo aggiornamento:

    sogno

    Riprendiamo l’argomento che riguarda per lo più le domande che siamo soliti porci sul nostro corpo, sulle nostre abitudini, fin’anche sulle nostre malattie e alle quali molto spesso non riusciamo a dare risposta; un esempio? secondo voi, quanto dura un sogno?

    La risposta è sorprendente, perché se di primo acchito verrebbe da dire tutta la notte, per lo meno diverse ore della notte, invece così non è, quello che sembra essere infatti un film della mente dai contorni spesso inquietanti, una sorta di rappresentazione cinematografica lunga e spesso articolata, non dura mediamente più di cinque secondi e ogni notte, in condizione di normalità, dovremmo poster sognare almeno sette volte, indipendentemente dal fatto di ricordare o meno tali sogni.

    Altra domanda; è vero che l’acqua frizzante faccia digerire? E’ falso, ciò in quanto l’anidride carbonica è vero che dilata lo stomaco e rende più facile l’espulsione del gas, ma da qui a sostenere che per tale motivo si digerisca meglio ce ne passa eccome, infatti, sanno bene quelli che hanno fatto bisboccia di bevande gasate, acqua compresa, cosa voglia dire sentirsi a stomaco pieno e per di più “gasati” dall’acqua frizzante.

    Un altro quesito; come si chiama la cattiva abitudine di mangiarsi le unghia? Si chiama onicofagia e ne vanno maggiormente incontro bambini ed adolescenti. Poiché alla base potrebbe esserci un disagio della persona, a parere degli psicologi, non bisognerebbe reprimere il gesto, almeno in una prima fase, visto che si tratta di una spia di qualcosa che non funziona al meglio nella mente della persona, bisognerebbe indagare sull’origine del disturbo ed eventualmente poi intervenire per eliminare il disturbo.

    Chiudiamo con una domanda bizzarra, almeno apparentemente.

    E’ vero che si può nascere con tre capezzoli? E’ verissimo e la condizione vale sia per gli uomini che le donne. Il neo, che alcuni scambiano fra i capezzoli reali o a fianco di questi, in realtà è retaggio di un tempo lontano quando l’essere umano era ancora vicino alla sua derivazione di animale selvatico che deteneva più capezzoli dei due residui attuali. Il tutto risiederebbe nel DNA che conserva ancora memoria di tracce antichissime del passato.

    406

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDigestioneSonno
    PIÙ POPOLARI