Batterio killer in Italia, la nostra carne all’insegna della sicurezza alimentare

La Confederazione Italiana Agricoltori assicura che la nostra carne e i nostri hamburger sono sicuri grazie ai controlli che vengono effettuati

da , il

    batterio killer italia carne

    Il batterio killer in Italia? Gli esperti assicurano che la nostra carne può essere considerata all’insegna della sicurezza alimentare. A sostenere questa tesi è in particolare la Cia, la Confederazione Italiana Agricoltori, che ha sottolineato come gli hamburger italiani sono sottoposti a controlli precisi in tutte le fasi della produzione e della distribuzione.

    Quindi non ci sarebbe nessun rischio in Italia a causa del batterio killer. Come hanno messo in evidenza i responsabili della Cia:

    Fortunatamente in Italia non si segnalano tensioni sui mercati zootecnici all’ingrosso e al consumo non si registra alcun ribasso particolare o insolito sull’acquisto di carne bovina. Ma le preoccupazioni sull’evoluzione della vicenda restano: gli allevatori aderenti alla Confederazione temono, oltre al calo delle vendite, anche l’effetto “speculazione”.

    Il batterio killer può essere considerato come l’ennesimo caso delle emergenze elementari che hanno causato delle vere e proprie psicosi nel corso del tempo. Ma l’importante è non creare allarmismi inutili. È infatti da ricordare che il pericolo è soprattutto rappresentato dal mangiare la carne cruda. Se diamo alla carne la cottura adeguata, non dovremmo essere sottoposti a nessun rischio. Il batterio killer potrebbe essere di origine animale, ma con le giuste precauzioni la situazione è perfettamente gestibile.

    È inutile rinunciare all’assunzione di determinati cibi, facendosi trasportare soltanto dalla paura. Un’alimentazione corretta deve essere in grado di fornire al nostro organismo tutte le sostanze nutritive di cui esso ha bisogno a vantaggio del nostro benessere generale.