Batterio killer: emergenza archiviata, via libera a frutta e verdura

Batterio killer: emergenza archiviata, via libera a frutta e verdura

Bando ai facili allarmismi, il batterio killer è un’emergenza da considerare superata: ecco quanto ha dichiarato il ministro della Salute Ferruccio Fazio

da in Alimentazione, Batteri, Infezioni, Sanità, Verdure
Ultimo aggiornamento:

    Batterio killer, emergenza superata

    Il batterio killer, il nuovo ceppo di Escherichia coli che ha generato un’ondata imprevista di panico e allarmismo nella popolazione di mezza Europa può considerarsi un pericolo scampato, un’emergenza da archiviare. Parola del ministro della Salute, Ferruccio Fazio, che getta acqua sul fuoco, invitando i cittadini a riprendere pieno possesso delle loro salutari abitudini alimentari, consumando, senza troppe paure, frutta e verdura.

    Le cautele, come lavare attentamente la frutta e la verdura prima consumarle o curare scrupolosamente l’igiene delle mani e delle superfici dove si cucinano e si maneggiano i cibi, rimangono d’obbligo, a prescindere dal rischio, più o meno reale, di contagio da parte dell’Escherichia coli, il tristemente noto batterio killer. Dopo le vittime accertate in Germania, le notizie, gli allarmi e i veri o presunti casi di contagio da parte del microrganismo sono rimbalzati da un angolo all’altro del Vecchio Continente.

    Il risultato? Gli ortaggi e simili ritenuti, a torto o a ragione, tra i possibili veicoli dell’infezione, sono stati banditi dalle tavole degli italiani e degli europei. Ora, è arrivato il momento, come ha ricordato anche il ministro Fazio, a margine di un incontro al dicastero di Lungotevere Ripa, di archiviare paure e allarmismi: “direi che l’emergenza è superata.

    Ora sta diventando un problema economico”.

    “Vorrei ricordare che di questi episodi epidemici da varie forme di E. coli ce n’è stata oltre una ventina in passato, tutti circoscritti, e di alcuni non si è mai trovata la fonte. Un altro motivo per smitizzare ulteriormente le paure e invitare gli italiani a mangiare molta frutta e verdura, naturalmente ben lavate. Gli italiani devono sapere che il nostro sistema per la sicurezza alimentare è molto solido. Nello specifico l’episodio ci ha ricordato che lavare le mani, la frutta e la verdura è importante” ha aggiunto il ministro Fazio.

    388

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBatteriInfezioniSanitàVerdure
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI