Bambini: quando abbandonare il passeggino

Bambini: quando abbandonare il passeggino

Il passeggino dovrà essere abbandonato prima dei cinque anni di età del bambino, il otivo è riconducibile al fatto che il piccolo dovrà muoversi autonomamente; lo dicono i pediatri

da in Bambini, News Salute, Obesità
Ultimo aggiornamento:

    mamme con passeggino al seguito

    Dando un’occhiata valla gente per strada ci si imbatte spesso, soprattutto con l’arrivo delle belle giornate, in donne che spingono il passeggino con all’interno un bel bebè…. Il problema tuttavia è che spesso il bebè tanto bebè non è, visto che sovente ci si imbatte con bambini che non hanno sicuramente meno di cinque anni d’età.

    Ciò che a questo punto ci si chiede è se sia mai opportuno per una mamma “viziare” il proprio figlio al punto da concedergli il passeggino, nonostante la “veneranda età “ del pargoletto e se, invece nell’interesse del bambino, non sia giusto che il piccolo non usi le proprie gambe per muoversi.

    Certo, non è raro imbattersi in mamme o nonne disposte a difendersi a spada tratta all’occorrenza, su questo modo di portare a spasso il bambino, quando sostengono che lo fanno perché il passeggino evita al piccolo di imbattersi in eventuali incidenti della strada e via di seguito.


    Ma i pediatri invece sono sempre più adirati su questo “ malcostume “ tutto italiano, come ci conferma il professore Italo Farnetani, pediatra e docente dell’Università degli Studi Milano Bicocca, il quale afferma che, “ il passeggino è consigliato da uno a tre anni, facoltativo dai tre ai quattro anni e rigorosamente vietato dai quattro anni in poi”. Immaginiamo che il motivo sia riconducibile alla necessità del bimbo di muoversi, sviluppare un organico accrescimento e contrastare la temibile obesità.

    Fonte foto: Pianetamamma

    295

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniNews SaluteObesità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI