Bambini: intervento chirurgico contro l’incontinenza

Bambini: intervento chirurgico contro l’incontinenza

L’Ospedale Bambino Gesù, è il primo centro italiano e tra i pochi al mondo ad eseguire un intervento chirurgico mininvasivo, con pacemaker, per trattare l’incontinenza pediatrica

da in Anestesia, Bambini, Interventi Chirurgici, Primo Piano, Terapie
Ultimo aggiornamento:

    bambini intervento incontinenza

    L’incontinenza nei bambini viene trattata, all’Ospedale Bambino Gesù, con un intervento chirurgico. In questo ospedale le patologie a carico della vescica in età pediatrica possono essere trattate con una metodica chirurgica innovativa. Tecnica molto importante per aiutare i piccoli pazienti che ne sono affetti. Di solito l’incontinenza in età pediatrica è un disturbo sottovalutato sia dai genitori che dai medici, ma che in realtà va preso sul serio.

    È una metodica che per la prima volta si è eseguita all’Ospedale Bambino Gesù, primo centro italiano e tra i pochi al mondo.

    È un traguardo italiano che permette ai piccoli pazienti di poter proseguire nella loro vita senza essere schiavi delle terapie farmacologiche e del catetere. In cosa consiste questa nuova metodica? È un piccolo pacemaker impiantato sotto cute nella regione lombare, che ripristina il controllo nervoso e regola la funzionalità della vescica.

    Grazie a questo intervento chirurgico mininvasivo si può migliorare oltre che la vita futura dei pazienti, anche la modalità dell’operazione, come non eseguire più l’anestesia generale e ridurre i tempi di intervento a 40 minuti. Tecnica importante dato il numero elevato di bambini che soffre di incontinenza: secondo le statistiche sono circa 4-5 mila i bambini colpiti da tale disturbo.

    266

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnestesiaBambiniInterventi ChirurgiciPrimo PianoTerapie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI