Bambini: importante la compagnia dei nonni

Bambini: importante la compagnia dei nonni

Crescere un bambino è una importante missione nella vita di un genitore: quando questo ha bisogno di altre figure che si prendano cura del piccolo è un bene se si trovano nonni, amici, baby sitter che possono occuparsene a lungo, garantendo la continuità nello stile educativo

da in Anziani, Bambini, Benessere, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Bambina

    L’arrivo di un bambino, dopo i primi momenti di serenità, comporta un impegno importante per i genitori e per le persone che se ne dovranno prendere cura, come dividersi il piccolo tra genitori e nonni? Un consiglio arriva direttamente dai pediatri.

    L’arrivo del bambino comporta che le persone che lo crescono e lo educano si impegnino in percorso lungo: ecco perché l’aiuto dei nonni in questo senso è prezioso.

    I nonni, che spesso sono in pensione, possono prendersi cura dei loro nipotini, specie se hanno molto tempo a disposizione e una casa idonea alla cura dei bambini.

    I bambini in genere si affezionano ai loro nonni e provano sentimenti molto speciali, in un rapporto fondamentale per entrambi. Pur non essendo questo il primo rapporto per importanza, è bene che il bimbo possa viverne l’esperienza.

    Essere nonni invece comporta uno sforzo nell’educare, nel garantire le cure e il benessere al nipote, insieme alla fatica di trattenersi dal darsi troppo, causando piccoli vizietti nei bimbi, che si trovano a trarre interesse e sfruttare la situazione.

    Allora non è così semplice fare i nonni, come si potrebbe pensare, sempre dalle basi di puericoltura si estraggono principi in base ai quali regolare il proprio comportamento:

    - non eccedere nelle concessioni extra in fatto di cibo, sonno, televisione, computer
    - cercare di stabilire una llinea comune in valori, idee, educazione trasmessa da nonni, genitori e amici
    - cercare di scindere la famiglia principale dai rapporti subalterni con nonni e baby sitter
    - arrabbiarsi se necessario stabilendo regole e anche punizioni, se necessario
    - dedicarsi al gioco con i bimbi fintanto che la forza del nonno non è esaurita: serve rimanere presenti e vigili sulle azioni del bambino, oltre che intrattenerlo, per cui anche il bimbo deve imparare a rispettare tempi e spazi di nonni, genitori, compagni di gioco.

    Fonte: Bimbinsalute

    391

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnzianiBambiniBenesserePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI