Bambini: il nuoto aiuta l’equilibrio psicofisico

da , il

    nuoto bambini

    Chi ha figli ben lo sa, il nuoto praticato in tenera età ha effetti indotti positivi sulla psiche del bambino, sullo sviluppo psicofisico del piccolo promuovendo un accrescimento organico del suo corpo; in aggiunta a tutto ciò adesso arriva il parere di Hermundur Sigmundsson, professore di psicologia dell’Università norvegese di scienza e tecnologia, che aggiunge anche i benefici indotti da questa disciplina sull’equilibrio e la coordinazione occhio-mano (capacità di prensione).

    Per giungere a tanto lo studioso ha effettuato un test su 19 bambini di circa quattro anni d’età che da almeno tre mesi erano impegnati in corsi di nuoto e li ha paragonati a loro coetanei che invece non praticavano tale sport; ebbene, a parità di condizioni ambientali dei due gruppi di bambini, si poteva dimostrare come proprio i “nuotatori” fossero più portati a svolgere azioni quali camminare sulla punta dei piedi, stare in equilibrio su un piede solo, saltare la corda, lanciare un pallone verso un bersaglio e prendere al volo una palla, rispetto a chi non praticava tale ndisciplina sportiva,come si evince dall’articolo che lo studioso ha pubblicato sulla rivista Child: Care Health and development.

    Il motivo di tali vantaggi dei piccoli che si dedicano al nuoto risiederebbero nella stimolazione del sistema vestibolare, quello che presiede all’equilibrio e, come asserisce lo scienziato, lo stesso che promuove la coordinazione occhio-mano, e per questo si osservano questi benefici che sono evidenti persino a grande distanza di tempo.

    Lo scienziato ha comunque sottolineato che sono necessari ulteriori studi per approfondire l’argomento: lo studio attuale infatti ha usato un campione molto ristretto, e per limiti metodologici non è stata possibile una completa randomizzazione nella scelta dei soggetti sperimentali. Ciononostante Sigmundsson ritiene che i suoi risultati possano essere utile per dirigere la futura ricerca sugli effetti benefici del nuoto infantile.

    Fonte foto: Acquafans