NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Bambini: evitare scottature solari sotto i 15 anni

Bambini: evitare scottature solari sotto i 15 anni

Uno dei maggiori fattori di rischio per lo sviluppo di tumori della pelle è rappresentato dalle scottature solari subite da piccoli: per questo da 0 a 16 anni bisogna fare ancora più attenzione e proteggere i bambini con creme solari ad alta protezione

da in Bambini, Creme solari, Scottature, Tumori, Nei
Ultimo aggiornamento:

    Attenzione alle scottature solari nei bambini

    Le vacanze si avvicinano e i più piccoli passano sempre più ore all’aria aperta. Ma sono protetti a sufficienza? Ci riferiamo alla loro pelle, a rischio di scottature solari, che non vanno sottovalutate. Secondo i dati dell’American Academy of Dermatology, infatti, circa il 30% dei bambini al di sotto dei 13 anni incorre in una scottatura solare durante le vacanze. Una vera e propria gioventù bruciata.

    Ma quel che è peggio è che, come ormai è noto a livello scientifico, le scottature in età pediatrica sono uno dei maggiori fattori di rischio del melanoma e di altri tumori della pelle. Insieme a un’esposizione solare eccessiva e cronica.

    Ecco, allora, che la prevenzione deve cominciare subito.

    Bisogna evitare di incappare in scottature solari nei primi 15-16 anni di vita e per farlo le regole sono quelle che valgono anche per gli adulti: evitare le ore di esposizione solare più calde e centrali della giornata (indicativamente dalle 11 alle 15) e proteggersi sempre con una crema solare con fotoprotezione elevata.

    L’applicazione del solare deve essere ripetuta ogni due ore almeno e dopo ogni eventuale bagno in piscina o al mare. Quei bambini a rischio per familiarità, alta presenza di nei e lentiggini e pelle dal fototipo molto chiaro, inoltre, dovrebbero essere protetti con filtri solari anche in città, quando passano molto tempo all’aria aperta.

    La prevenzione, inoltre, non può prescindere da un controllo periodico della pelle: “E’ opportuno farsi fare una mappatura dei nei dopo i 15 anni e controllare la pelle di tutto il corpo ogni anno durante una visita dermatologica specialistica” consiglia il professor Giuseppe Argenziano, Professore Aggregato della Clinica Dermatologica della Seconda Università di Napoli, collaboratore dell’Istituto San Gallicano -Dipartimento di Dermatologia Oncologica- e Presidente della Società Internazionale di Demoscopia.

    Immagine tratta da: Blog.mammenellarete.it

    380

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniCreme solariScottatureTumoriNei
    PIÙ POPOLARI