Avotermin: un farmaco riduce le cicatrici post-operatorie

Avotermin: un farmaco riduce le cicatrici post-operatorie

Sulla rivista scientifica The Lancet gli scienziati inglesi avrebbero riportato le conclusioni delle loro ricerche tenendo a precisare che dopo trattamento con Avotermin le ferite sono risultate in breve tempo meno evidenti rispetto a quei pazienti trattati tradizionalmente senza tale farmaco

da in Benessere, Cicatrici, Estetica e Trattamenti, Farmaci, Interventi Chirurgici
Ultimo aggiornamento:

    cicatrice

    Si chiama Avotermin ed è un farmaco che se iniettato dopo un intervento chirurgico riesce a rendere meno evidenti le cicatrici e non solo, tale sostanza farmacologica pare avere un effetto positivo anche per agevolare i processi riparativi dopo il trauma della ferita chirurgica. A scoprirlo ricercatori britannici che hanno condotto un accurato studio su diversi pazienti in trattamento dopo un intervento chirurgico addivenendo a tali conclusioni.

    Sulla rivista scientifica The Lancet gli scienziati inglesi avrebbero riportato le conclusioni delle loro ricerche tenendo a precisare che dopo trattamento con Avotermin le ferite sono risultate in breve tempo meno evidenti rispetto a quei pazienti trattati tradizionalmente senza tale farmaco, al punto che gli scienziati non nascondono l’entusiasmo della loro scoperta nel momento in cui il centinaio di persone trattate col farmaco hanno assunto i tratti della pelle molto simile a quella che detenevano prima dell’intervento chirurgico.

    Importanti le dichiarazioni rese alla stampa dal coordinatore della ricerca, Professor Mark Ferguson, esperto della University of Manchester e co-fondatore e ceo della Renovo, l’azienda che produrrà il farmaco che, in concomitanza con l’inizio di una nuova fase che comprenderà nuovi studi, afferma: “Stiamo cercando 350 pazienti con cicatrici particolarmente evidenti che necessitano di interventi estetici: taglieremo la ferita e la tratteremo da un lato con avotermin, dall’altro con placebo per confrontare i risultati”.

    Ciò fa ritenere che il farmaco potrebbe entrare presto nell’uso direttamente nelle sale operatorie o negli ambulatori medici dove si effettuano piccoli interventi chirurgici in “ locale “, ovvero senza procedere alla narcosi del paziente; “Bisogna somministrare il farmaco quando si chiude la ferita, entro le 48 ore dal trauma”, ha dichiarato Ferguson.

    Il Professore ha aggiunto che alcune persone sviluppano cicatrici più evidenti di altre: “Perciò con questo farmaco chi ha la tendenza a cicatrizzare male, formerà una cicatrice meno evidente, chi ha la fortuna di cicatrizzare bene, avrà una pelle quasi priva di tracce”, ha assicurato.

    358

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCicatriciEstetica e TrattamentiFarmaciInterventi Chirurgici
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI