Attività fisica: la predisposizione è ereditaria

Dedicarsi alla pratica dell'attività fisica potrebbe essere una predisposizione ereditaria

da , il

    attivita fisica salute

    Poter contare sulla pratica dell’attività fisica è fondamentale per la nostra salute. Tenersi in allenamento contribuisce a determinare molti vantaggi sia a livello fisico che mentale. Ma c’è proprio chi non ce la fa ad andare in palestra o a dedicare parte del proprio tempo a correre. Si tratta solo di pigrizia o c’è anche dell’altro?

    Secondo quanto è stato affermato da una ricerca condotta presso l’Università della California di Riverside non si tratterebbe di semplice voglia di oziare, ma tutto potrebbe dipendere dai geni. In sostanza la predisposizione all’attività fisica sarebbe ereditaria. Ci sono infatti determinati geni che influenzano in maniera diretta il nostro atteggiamento verso l’attività fisica. Questo spiegherebbe come mai molte persone manifestano una certa ritrosia nel dedicarsi al movimento. I ricercatori sono arrivati a questa conclusione, prendendo in considerazione il comportamento di alcuni topolini.

    Gli studiosi hanno distinto gli animali sulla base della loro tendenza a correre sulla ruota presente all’interno delle loro gabbiette. In questo modo hanno potuto notare che i topi più predisposti alla corsa usavano la ruota tre volte di più rispetto agli altri. Caratteristiche che possono essere spiegate in base al condizionamento dei geni. Questa scoperta potrebbe avere delle implicazioni importanti, visto che si potrebbero mettere a punto dei farmaci specifici, in grado di stimolare l’attività dei geni responsabili della predisposizione all’allenamento fisico.

    Si tratta di ipotesi futuristiche, che tuttavia fanno comprendere quanto sia fondamentale dedicarsi all’attività fisica, che contribuisce anche ad alleviare l’ansia, a migliorare il sonno e a determinare il nostro benessere generale.