Attività fisica: aiuta a frenare la fame

Una ricerca condotta in Brasile ha messo in evidenza che l’attività fisica gioca un ruolo fondamentale nell’influire sui neuroni che controllano l’appetito

da , il

    benefici attivita fisica

    I benefici dell’attività fisica sono molti, sia quelli che si possono riscontrare a livello fisico che mentale. Ma, oltre ad allentare le tensioni, ad essere un toccasana contro il sovrappeso e contribuire al benessere generale, l’esercizio fisico aiuta anche a tenere a freno la fame. È questa la conclusione a cui sono arrivati i ricercatori dell’Università di Campinas in Brasile.

    In sostanza, quando gli individui che affrontano il problema dell’obesità si allenano in palestra, non mettono in atto una forma di allenamento che riguarda solo il corpo, ma anche il cervello. In particolare a beneficiare di questo tipo di attività fisica sono i neuroni che sono implicati nei meccanismi cerebrali che aiutano a controllare l’appetito. Gli studiosi hanno scoperto tutto ciò, compiendo delle specifiche osservazioni su animali da laboratorio.

    In questo modo hanno avuto la possibilità di appurare che l’attività fisica riesce a restaurare nel cervello i segnali biochimici che sono in grado di porre un freno alla fame. Ricerche precedenti hanno mostrato come il grasso implicato nell’obesità blocca il senso di sazietà. L’attività fisica agirebbe invece in senso contrario a questo processo. In pratica viene sbloccata la resistenza che si viene a creare nell’ipotalamo, a causa del sovrappeso, nei confronti dell’insulina e della leptina, gli ormoni che svolgono un’azione di primo piano nel controllo dell’appetito.

    In sostanza è stato scoperto un altro aspetto fondamentale dell’allenamento. Chi è restio ad andare in palestra ha un’altra ragione in più per abbandonare la sua pigrizia e per dedicarsi alla pratica di una sana attività fisica.