Attacchi di panico nei bambini: la colpa è dei divorzi

Attacchi di panico nei bambini: la colpa è dei divorzi

Da un recente studio è emerso che i soggetti che da adulti soffrono di attacchi panico sono quelli che da piccoli hanno subito traumi relativi alla separazione dei genitori o a lutti

da in Attacchi di panico, Malattie, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    attacchi panico

    L’attacco di panico si manifesta con una sensazione molto forte di ansia, con la paura di impazzire o morire, con un senso di distacco dalla realtà. Secondo uno studio condotto dai ricercatori del San Raffaele di Milano e pubblicato sulla rivista “The Archives of general Psychiatry” i bambini predisposti geneticamente agli attacchi di panico e all’agorafobia da adulti corrono un rischio maggiore di incorrere in questi disturbi se da piccoli affrontano esperienze di distacco dai genitori.

    Lo studio ha coinvolto 700 gemelli, dei quali gli studiosi hanno cercato di ricostruire gli eventi di separazione, come il divorzio dei genitori o la morte della madre o del padre e gli eventuali episodi ansiosi manifestatisi nel corso della vita.

    Nella seconda parte della ricerca i gemelli sono stati sottoposti a un test di respirazione in grado di rintracciare quali erano i soggetti più a rischio di incappare in un attacco di panico. In questo modo è risultato che gli individui più a rischio erano quelli che da bambini avevano subito traumi legati alla separazione dei genitori o riguardanti lutti familiari, eventi in grado di influire sul cambiamento della respirazione.

    Si è insomma scoperto un legame stretto tra il senso di ansia che i bambini provano nel separarsi dai genitori e la sensazione di oppressione e di soffocamento legato agli attacchi di panico che si verificano in età adulta.

    A scopo di prevenzione i bambini particolarmente ansiosi nel separarsi dai genitori potrebbero essere incoraggiati ad un distacco graduale, che porterebbe a una più facile gestione del senso di ansia e quindi ad una influenza meno negativa dell’ambiente nello sviluppare sintomi legati al panico.

    Immagine tratta da: www.professionistibenessere.it

    339

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Attacchi di panicoMalattiePsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI