Ateromi coronarici: molecola contro ipertensione e angina li ridurrebbe

Ateromi coronarici: molecola contro ipertensione e angina li ridurrebbe

Ricordiamo che per ateromi indichiamo quelle placche costituite da lipidi, colesterolo, trigliceridi etc

da in Farmaci, Ipertensione, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    aterosclerosi

    Il dubbio che attanagliava i ricercatori di tutto il mondo era quello di sapere se si potesse ascrivere quale degno di rigore scientifico la constatazione che un certo tipo di farmaci, quali ad esempio i sartani, molecole utilizzate per contrastare l’ipertensione arteriosa e l’angina pectoris, al contempo offrissero analoga risposta terapeutica nei confronti degli ateromi.

    Ricordiamo che per ateromi indichiamo quelle placche costituite da lipidi, colesterolo, trigliceridi etc. che determinano indurimento e restringimento del lume dell’arteria a rischio di infarti e accidenti vascolari. Ciò inn quanto tali placche evolvono nel tempo e diventano sempre più soggette alla formazione di trombi che possono ostruire il lume del vaso; da questi trombi possono distaccarsi degli emboli che, dopo essersi immessi nel flusso circolatorio, potrebbero ostruire il normale flusso sanguigno.

    A venire in soccorso alla ricerca scientifica ha pensato un recente studio giapponese effettuato su una popolazione di 247 pazienti già affetti da angina pectoris che sottoposti a trattamento terapeutico con olmesartan seguendo uno schema posologico che andava da 10 fino a 40 mg di farmaco al giorno aggiunti alle normali terapie antipertensive e contro l’angina pectoris, avrebbero evidenziato come il volume dell’ateroma coronarico si fosse ridotto e non solo, si è anche constatato ciò pure considerando il lume del vaso, la placca e la consistenza dell’ateroma stesso.

    Grazie allo studio giapponese si sarebbe dunque osservato che somministrando Olmesartan gli ateromi coronarici subiscono una significativa diminuzione a tutto vantaggio della salute dell’individuo,

    J Am Coll Cardiol, 2010; 55(10):976-982

    305

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciIpertensioneMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI