NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Asma: l’8% soffre della BPCO

Asma: l’8% soffre della BPCO

La Broncopneumopatia e' una malattia troppo spesso confusa con l'asma, ha andamento cronico e peggiora con il tempo, se non diagnosticata correttamente e' letale

da in Asma, Malattie, News Salute, Primo Piano, BPCO
Ultimo aggiornamento:

    Montagna

    Broncopneumopatia Cronica OstruttivaMontagna: BPCO, ne soffrono 8 italiani su 100, e la malattia non e’ del tutto reversbile, in quanto a carattere progressivo. La malattia ha la caratteristica di causare la bronchite cronica e l’enfisema, con crisi di soffocamento e di asma cronica. Questo tipo di asma e’ principalmente causato dal fumo di sigaretta, o dal fumo passivo e di ogni genere, anche se contribuiscono alla malattia le polveri e gli agenti chimici: basti pensare che secondo i dati espressi dall’OMS circa 400,000 persone muoiono di BPCO per la Co2.

    Nel momento in cui si soffre di tosse e di difficolta’ respiratoria, in assenza di sintomi che colleghino alle allergie bisogna pensarci: forse si potrebbe trattare di BCPO; per verificare la situazione e’ sufficiente effettuare un esame spirometrico. In base alla capacita’ respiratoria sara’ individuato il grado di gravita’ della malattia.

    Per l’aumento dei fumatori donna da qualche anno a questa parte la componente femminile della societa’ sta lentamente ammalandosi di questa grave malattia, anche se non c’e’ differenza sostanziosa tra chi fuma e chi non fuma nella incidenza e nel decorso di questa malattia.

    Si prevede che in futuro saranno sempre di piu’ le persone che soffrono di questa malattia, eccetto che l’inquinamento globale non decresca, come del resto le cause della patologia, che si puo’ contrarre anche per esposizione a agenti inquinanti sul posto di lavoro.

    La BPCO e’ una malattia che esiste da sempre, ma erroneamente e’ sempre stata assimilata all’asma bronchiale, per via del fatto che salvo casi di crisi acute di intossicazione e di soffocamento correlate, arriva lentamente e viene curata in modo tradizionale: l’attenzione crescente riservatale permette di avere maggiori probabilita’ di successo nella cura, grazie alle diagnosi tempestive.

    Sia l’asma che la BPCO portano a una infiammazione delle vie aeree ma la BPCO, se non viene diagnosticata in tempo e se il soggetto non recide ogni sistuazione in cui e’ esposto all’agente patogeno che la causa, polvere, fumo e quant’altro, porta presto alla morte.

    Una volta diagnosticata, la malattia, va rimosso ogni fattore di rischio e si deve procedere con un trattamento farmaceutico e un trattamento non farmaceutico; vanno trattate le esacerbazioni e infine il soggetto, dopo essere stato stabilizzato, va monitorato con i broncodilatatori.

    Foto da http://xoomer.alice.it

    474

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AsmaMalattieNews SalutePrimo PianoBPCO
    PIÙ POPOLARI