Asma: dubbi sulla terapia con gli steroidi

Secondo un recente studio francese, condotto all’Università di Montrèal, le terapie con steroidi causerebbero una riduzione della risposta immunitaria da tenere sotto controllo

da , il

    asma terapia steroidi

    Recenti studi hanno evidenziato dei dubbi sulla terapia con gli steroidi utilizzata per trattare l’asma. Infatti, secondo la ricerca, gli steroidi hanno un’attività positiva per curare i bambini affetti da asma, ma provocherebbero delle alterazioni a livello del sistema immunitario. Questo metterebbe a rischio di altre infezioni l’organismo dei piccoli pazienti.

    Lo studio, è stato condotto da un gruppo di ricercatori dell’Université de Montréal, che hanno evidenziato, tramite esami clinici, come i corticosteroidi generino dei problemi a livello immunitario. La ricerca, pubblicata su Pediatric Allergy, Immunology and Pneumology, è stata effettuata sui piccoli pazienti ricoverati presso il reparto di emergenza del Sainte-Justine Hospital Research Center. I bambini, con una fascia di età compresa tra i 3 e i 17 anni, sono stati monitorati dopo aver somministrato, ad alcuni di loro, degli antigeni e agli altri dei corticosteroidi.

    I bambini che avevano assunto steroidi presentavano una risposta immunitaria molto più bassa, caratterizzata da una quantità di anticorpi inferiore rispetto ai pazienti curati con gli antigeni. Dopo di che i bambini monitorati durante lo studio, sono stati vaccinati, nuovamente con l’antigene, cinque settimane dopo il primo controllo. I ricercatori videro che una riduzione della risposta immunitaria si può avere anche in questo caso oltre che con gli steroidi. È anche vero che, negli ultimi 20 anni, raramente si sono verificati casi di malattie infettive per i motivi scritti precedentemente, ma in ogni caso le terapie devono essere controllate e prescritte da medici specialisti.