Asma bronchiale: allergico e non allergico, i rimedi

Asma bronchiale: allergico e non allergico, i rimedi

L’asma è una malattia delle vie aeree che colpisce ben 6 milioni di italiani e che può essere di natura allergica, scatenata dagli allergeni, o non allergica, legata alla presenza di altri fattori

da in Allergie, Asma, Farmaci, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    Asma, allergico e cronico

    Se il respiro diventa quasi un sibilo, l’ossigeno sembra mancare e compare una strana sensazione di soffocamento, accompagnata da tosse secca, potrebbe trattarsi di asma bronchiale, una malattia delle vie respiratorie, che colpisce, secondo le stime, ben 6 milioni di abitanti del Bel Paese. Una patologia vera e propria, l’asma, che, però, spesso, viene sottovalutata e trascurata: ecco qualche informazione e consiglio prezioso per conoscere e riconoscere questo disturbo.

    Di cosa si tratta

    Una patologia cronica delle vie aeree, caratterizzata da uno stato infiammatorio dei bronchi: ecco cos’è l’asma, un disturbo che si presenta con alcuni sintomi tipici, come la mancanza o difficoltà di respiro, tosse secca, senso di oppressione al torace e respiro sibilante.

    Asma: non una sola forma

    Non esiste una sola forma asmatica: l’asma può assumere contorni e caratteristiche differenti, soprattutto in base alle cause che la provocano, ai suoi fattori scatenanti. Si possono distinguere, secondo la cosiddetta “classificazione di Rackamann”, due tipologie di asma: l’asma intrinseco (non allergico) e asma estrinseco (su base allergica).

    L’asma allergico

    L’asma su base allergica è la forma asmatica più conosciuta e diffusa. La malattia si presenta come reazione abnorme dell’organismo all’azione di determinati agenti esterni, definiti allergeni, come la polvere, i pollini, le muffe e alcuni alimenti.

    L’asma non allergico

    Quando l’asma bronchiale non è di tipo allergico, si tratta di una forma asmatica provocata da alcune circostanze o elementi. Rientrano in questa categorie l’asma scatenato da sostanze chimiche inalate o ingerite, il cosiddetto asma professionale, la forma infettiva, l’asma da sforzo (casuale o indotta), l’asma da stress, da menopausa, da gravidanza e l’asma legato alla presenza di alcune malattie del naso.

    I rimedi

    Per contrastare l’asma e le crisi acute, gli alleati migliori sono i farmaci. In particolare, la terapia prescritta solitamente ai soggetti asmatici prevede l’uso di broncodilatatori, sottoforma di spray per dilatare i bronchi e favorire l’ossigenazione dei polmoni, e antinfiammatori.

    Per approfondire l’argomento, ecco qualche suggerimento utile:
    Asma: l’ansia la peggiora!

    Asma: nei bambini rischio basso se mamma assume olio di pesce in gravidanza

    Asma: bambini a rischio per l’incenso

    Bambini: paracetamolo aumenta rischio asma e allergie

    Asma: le sostanze amare potrebbero essere un rimedio

    641

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieAsmaFarmaciMalattie
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI